Torremaggioresi illustri: il 19 dicembre 1972 moriva l’Avv. Elio Antonucci, avvocato e politico brillante.

Torremaggioresi illustri: il 19 dicembre 1972 moriva l’Avv. Elio Antonucci, avvocato e politico brillante. Torremaggiore.Com non dimentica nel 49° anniversario dalla dipartita

A perenne ricordo tratto dal Gazzettino Dauno riportiamo l’articolo del Maestro Luigi Goffredo del 22/12/1972.

E’ deceduto, improvvisamente, tra il il compianto generale, l’Avv. Elio Antonucci, cittadino di nobili sentimenti, uomo buono e cortese, carattere volitivo e tenace, si distinse per la sua vita tutta dedicata alla famiglia, al lavoro e al prossimo. Svolse la sua attività professionale con dignità e con elevato senso del dovere, meritando alta stima e sincero apprezzamento da parte dei magistrati, dei colleghi, di personalità del campo forense e politico e di quanti ebbero la ventura di avvicinarlo. Fu valoroso combattente e prigioniero dell’ultima guerra meritando encomi e citazioni per il suo comportamento. Ritornato alla vita civile iniziò la sua attività professionale e subito si affermò per la sua preparazione giuridica e per il suo senso di equilibrio. Nella vita politica profuse con passione le sue energie in difesa dei valori spirituali, morali e nazionali. Attualmente era segretario della locale sezione della DC e commissario all’Ospedale Civile << San Giacomo >>, portando negli importanti incarichi il contributo della sua esperienza, del suo fervore operoso e della sua tranquillia coscienza. Fu sempre sensibile a sostenere ogni opera benefica e ogni iniziativa culturale e di civile progresso, perchè aveva della vita una visione altamente sociale. Sposo e padre esemplare, dedicò tutto se stesso alla famiglia ed educò i suoi due figli alla religione del dovere ed ai principi cristiani. Nè si possono dimenticare le doti umane che caratterizzavano la sua personalità, per cui la sua improvvisa dipartita lascia un rimpianto in quanti lo conoscevano, lo stimavano, lo amavano. I funerali sono riusciti degni dell’estinto. Ad essi hanno partecipato famigliari, parenti, personalità locali e della provincia, del mondo politico e giuridico, un largo stuolo di iscritti alla DC, di amici e di numerosi cittadini. Alla vedova, ai figli, ai fratelli, alla sorella ed ai parenti tutte le nostre sentite condoglianze

***********************************

19/12/1972 – 19/12/2021

Il 19 dicembre 1972 perciò veniva a mancare l’Avv. Elio Antonucci, tra i massimi protagonisti nello scenario forense e politico a Torremaggiore dalla fine del secondo dopoguerra fino agli inizi degli anni Settanta. Avvocato penalista ed oratore brillante, stimato da tutti per le sue qualità umane, fu un uomo di grande cultura nonchè dotato di acuta intelligenza oltre alla notevole preparazione generale e professionale. L’Avv. Elio Antonucci nacque a Torremaggiore il 16/03/1916. Figlio di Giuseppe e Concetta Tusino era il sestogenito di otto figli. Si è laureato in Giurisprudenza presso l’Università di Napoli nel 1940. Iniziò a frequentare a Napoli lo studio del prof Enrico Altavilla ma dopo pochi mesi fu chiamato al fronte. Il prof. Altavilla era stato il suo relatore di tesi ed era il capo della scuola positiva napoletana di Diritto Penale.

Durante il secondo conflitto mondiale fu Tenente di Fanteria della Divisione “BERGAMO”. Il Ten. Avv. Antonucci è stato fatto prigioniero a Spalato il 9.9.1943 e fu portato nel campo di concentramento nazista di Stanhobel dove vi rimase fino al 1945. Fu insignito di due croci al merito in qualità di deportato in Germania durante il secondo conflitto mondiale.

Tenente di Fanteria della Divisione "BERGAMO" Avv. Elio Antonucci - ritratto presso il campo di concentramento di Stanhobel. Il Ten. Avv. Antonucci è stato fatto prigioniero a Spalato il 9.9.1943 - www.torremaggiore.com -
Tenente di Fanteria della Divisione “BERGAMO” Avv. Elio Antonucci – ritratto presso il campo di concentramento di Stanhobel. Il Ten. Avv. Antonucci è stato fatto prigioniero a Spalato il 9.9.1943 – www.torremaggiore.com –

In occasione delle prime elezioni politiche della Repubblica Italiana il 18 aprile 1948 l’Avv. Elio Antonucci appoggiò il BLOCCO NAZIONALE ( comprendeva il Fronte dell’Uomo Qualunque di Giannini, l’Unione della Ricostruzione e il PLI – Partito Liberale Italiano).

L’Avv. Elio Antonucci
alla Commemorazione del Ten. Matarrese (1946) presso Piazza dei Martiri a Torremaggiore Fg
– www.torremaggiore.com –

I comizi della coalizione del Blocco Nazionale avvenivano nei pressi della Piazza Raimondo De Sangro a due passi dal Castello Ducale De Sangro anche a tarda serata. A supporto di questa coalizione intervenivano l’Avv. Elio Antonucci, l’Avv. Dino Marinelli, il dott. Silvio Scudero, l’Avv. Vincenzo Lamedica ( liberale, espressione del PLI e candidato alla Camera dei Deputati ma non fu eletto) e l’affluenza era elevatissima. L’Avv. Elio Antonucci era molto apprezzato dalle folle e temuto dalle sinistre; durante i comizi la sua grande ed elegante capacità oratoria gli permetteva, con una sola battuta, di mettere in ridicolo il discorso degli avversari politici. Dopo la dissoluzione del Fronte dell’Uomo Qualunque, avvenuta nel 1949, si dedicò prevalentemente alla libera professione. Anche nelle aule di Tribunale emergeva la sua indiscussa capacità oratoria e la sua signorilità. Fu eletto anche più volte consigliere comunale di minoranza a partire dalla fine degli anni quaranta. Ha sempre svolto una importante attività in consiglio comunale con un metodo critico, incisivo e costruttivo evidenziando anche in questa sede la sua autorevolezza da tutti riconosciuta. Proseguì successivamente il suo impegno politico nella Democrazia Cristiana con incarichi dirigenziali e fu anche segretario cittadino della DC fino alla sua dipartita. Dal primo semestre del 1972 fu Commissario del locale Ospedale Civile “San Giacomo” e profuse impegno e dedizione per la programmazione dei lavori di ampliamento e rifacimento del nosocomio che partiranno nella primavera del 1973. All’inaugurazione dei lavori del San Giacomo per la realizzazione del nuovo plesso ci fu la presenza dell’on. Vincenzo Russo (DC) Sottosegretario ai Lavori Pubblici. Durante la cerimonia funebre, celebrata da Don Francesco Vassallo, che avvenne il 20 dicembre 1972 presso il Santuario di Maria Santissima della Fontana, il Senatore democristiano Avv. Mario Follieri (Presidente dell’Ordine degli Avvocati di Lucera) recò l’ultimo saluto di tutti gli avvocati del foro che lo stimarono e lo ammirarono per le sue preclari doti di intelligenza e di dedizione alla polis. Riposa nel Cimitero Monumentale di Torremaggiore.

Lo Staff di Torremaggiore.Com ringrazia sentitamente la famiglia Antonucci per aver fornito foto e vario materiale per la stesura di questa nota.