Nota di Luigi Marangi: cattivi maestri

L’ Amministrazione Comunale di Torremaggiore in questi giorni ha dato il via ai lavori per la creazione di un’isola ecologica ove differenziare i rifiuti al servizio del cittadino, sostituendo quella già esistente in Largo Fosse, luogo non idoneo e da tempo criticato. L’area prescelta per la costruzione dell’isola ecologica è situata alle spalle del nostro bel cimitero, luogo di culto e di rispetto: forse, avendo il centro raccolta rifiuti adiacente, il cimitero sarà sempre pulito e splendente. Il terreno comunale interessato negli anni precedenti è stato utilizzato da cittadini non propriamente civili come discarica di rifiuti speciali (scarti edilizi, pali di cemento per vigneti, ecc.) che, in virtù dei regolamenti legislativi odierni, dovrebbero seguire un iter ben preciso per lo smaltimento. Nel caso di specie si è pensato di interrare tutto, come la brava casalinga nasconde lo sporco sotto il tappeto. L’Amministrazione Comunale in questi anni ha sempre condannato gli individui selvaggi che regolarmente abbandonano rifiuti nelle nostre campagne, ma questa volta ha dimenticato che la buona educazione è il risultato del buon esempio. Tutto ciò accade sotto gli occhi di una opposizione fantasma che dovrebbe vigilare sull’operato di un’Amministrazione spesso distratta. Non dimentichiamo che aprile è il mese del dolce dormire!

A CAPITE BONA VALETUDO.

(DAL CAPO VIENE LA BUONA SALUTE.)

Luigi Marangi

Nota di Luigi Marangi; la responsabilità

del contenuto é esclusivamente dell’autore