Sotto l’albero di Natale cosa ci sarà? Le cartelle con gli accertamenti fiscali, è quanto denuncia Fratelli d’Italia a Torremaggiore

Anche quest’anno, Covid o non Covid, sta arrivando in molte case la strenna natalizia. Vi starete chiedendo, stanno arrivando doni?No, stanno arrivando le cartelle con gli accertamenti. Sgombriamo il campo, da ogni equivoco, noi siamo d’accordo che chi ha omesso di pagare, o comunque ha commesso irregolarità debba provvedere e saldare ciò che deve.Sappiamo anche che poiché sta per scadere l’appalto (31.12.2020), la società che gestisce il servizio si è premurata di inviare gli accertamenti per gli anni precedenti.Forse sarebbe stata più gestibile la situazione, se fossero arrivate a scaglioni anche in periodi diversi, invece pare che il periodo prenatalizio sia quello più indicato. Tuttavia, visto il particolare momento, ci sarebbe piaciuto un intervento dell’amministrazione, che si proclama spesso vicino ai contribuenti, anche,solo, in qualche modo per venire incontro alle situazioni che si stanno creando, dove bisogna recarsi la mattina presto per prendere un numero o comunque per chiedere informazioni.In effetti, ci arrivano segnalazioni di un affollamento presso gli uffici della società che gestisce il servizio, in un momento in cui il distanziamento dovrebbe essere la prima priorità, a causa della situazione sanitaria in atto.E da informazioni che ci vengono dai cittadini, ci preme far emergere che, ancora una volta, in parecchi casi, chi riceve questi avvisi, si ritrova con situazioni che erano già state sistemate negli anni scorsi e stranamente mai aggiornate, per cui si ripete la storia di dover comunque riprendere tutte le carte e ritornare in ufficio a rispiegare.Ma, in fondo dov’è la novità? Storie di ordinaria amministrazione.

Nota FDI Torremaggiore