La Polizia di Stato ha arrestato un ventinovenne bulgaro a Torremaggiore

Il 14 maggio 2020, Agenti della Polizia di Stato del Reparto Prevenzione Crimine di San Severo e del Commissariato di P.S, nel corso di un servizio di prevenzione e controllo del territorio nella cittadina di Torremaggiore, notavano un uomo affacciato ad una finestra, noto agli operanti in quanto precedentemente era evaso dagli arresti domiciliari.

Si trattava di un bulgaro di 29 anni il quale all’atto del controllo declinava un nominativo diverso da quello conosciuto agli Agenti e poiché non mostrava alcun documento di riconoscimento veniva condotto presso gli Uffici del Commissariato. Dagli accertamenti esperiti emergeva che il predetto corrispondeva al nominativo già noto agli Agenti e in più risultava avere a suo carico un ordine di esecuzione per la carcerazione emesso dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Taranto per scontare 6 anni, due mesi e dodici giorni di carcere per cumulo di pene concorrenti. Alla fine delle formalità di rito il bulgaro veniva condotto presso la locale Casa Circondariale per l’espiazione della pena.