20 novembre 2020: nota di Fratelli d’Italia Torremaggiore sulla giornata mondiale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza

TORREMAGGIORE – La crisi sanitaria scatenata dalla pandemia di Covid-19 sta condizionando tutti i campi della nostra società e, nel caso dell’infanzia, essa si va a sovrapporre ed evidenziare tutte le disuguaglianze già esistenti nell’ambito. La conseguenza diretta dell’epidemia riguarda soprattutto l’equità dell’accessibilità al sistema scolastico e l’istruzione.Nel nostro Paese, infatti, questi lunghi periodi di lockdown e la necessità di far ricorso alla didattica a distanza, hanno messo in luce il divario nell’accesso a internet e alle nuove tecnologie per i ragazzi che vivono nelle periferie più svantaggiate, fattori che hanno aggravato ulteriormente il tasso di dispersione scolastica, che in Italia, negli ultimi cinque anni, è oscillato tra il 14% e il 15%.E’ importante che gli enti locali, istituzioni di più immediata prossimità del cittadino, elaborino, coadiuvati dalle istituzioni scolastiche di riferimento, piani educativi territoriali di supporto alle famiglie più colpite dal black out educativo e sociale, con una attenzione speciale al benessere psicologico, alle necessità degli alunni disabili e dei minori stranieri.Un sistema scolastico inclusivo resta il tassello essenziale per una comunità e un territorio, per una risposta alla crisi pandemica e per evitare di fare pericolosi passi indietro nella crescita umana e sociale delle nostre generazioni.