Brevi News Prima Pagina 

Scuola Media Padre Pio di Torremaggiore : fine di un’epoca!

Con Decreto n. 1879 del 15/07/19 del Direttore Generale dell’Ufficio Scolastico Regionale Puglia, che vede assegnarmi l’incarico di dirigere i due Circoli didattici di Torremaggiore, uniti dal 1° settembre in uno solo, si conclude, di fatto, la gloriosa storia della Scuola Media di Torremaggiore.

Le tappe di questa storia sono segnate dall’andamento demografico della nostra comunità, una parabola purtroppo di cui non si vede all’orizzonte ancora un cambio di tendenza.

Brevemente ripercorriamo quella storia:

  • in Italia la Scuola Media venne istituita con la L. n. 1859 del 31/12/62;
  • nel 1963 a Torremaggiore nasce la scuola media grazie alla trasformazione della “Filippo Celozzi”, allora Avviamento professionale;  
  • nel 1976, in pieno boom demografico, nasce la seconda scuola media, la “Padre Pio”; 
  • il 1° settembre 1998 le due scuole medie sono unite e si ha l’attuale configurazione; 
  • dal 1° settembre 2019 la scuola media entra nello stato di sottodimensionamento (iscritti inferiori a n. 600 studenti, calcolati in fase di organico di diritto dei docenti), perde le titolarità di Dirigente Scolastico e di Direttore dei Servizi Generali e Amministrativi (per queste figure saranno nominati dei reggenti) e sarà oggetto di riorganizzazione a partire dal prossimo annuale Piano regionale di dimensionamento della rete scolastica.

Al termine di questa storia non posso non ringraziare i miei predecessori, in particolare il prof. Giuseppe Calabrese, prodigo di suggerimenti e a cui si deve l’ottima impostazione della scuola.

Ringrazio inoltre l’intera comunità scolastica della Scuola Media “Padre Pio”: Collegio Docenti, le DSGA (dott.sse Gildone, Gassi e Favilla), personale ATA, i due Consigli di Istituto (con presidenti rispettivamente arch. Cicchetti e dott. Leccisotti), genitori, studenti per aver creduto e per avermi aiutato nella mia attività di indirizzo e di gestione. Ho proposto, ho voluto che fossimo una comunità educante e penso che lo siamo stati effettivamente. 

Un grazie particolare va allo staff di dirigenza e ai tanti docenti che hanno assunto responsabilità all’interno dell’organizzazione scolastica.

Sono stati cinque anni entusiasmanti sul piano didattico-educativo e su quello gestionale.

Per quanto riguarda il primo, voglio ricordare le attività del Centro Sportivo Scolastico e le collaborazioni con le Ass.ni “Running Club”, “Tennis Club”, CSI-”La Torremagggiorese”; Il Coro e Orchestra d’Istituto; il Comitato studentesco; le attività dei Laboratori Teatrale,  Laboratorio Artistico e Coreutico; la celebrazione della Giornata della Poesia; la realizzazione degli interventi di Educazione alla Salute, anche in attuazione del Piano strategico della Regione Puglia; il Gemellaggio con Villafalletto e la collaborazione con l’Associazione “Sacco & Vanzetti”; la collaborazione al Corteo Storico e all’animazione del Borgo Antico rispettivamente con il Centro Culturale “don Tommaso Leccisotti” e con l’Ass. “Borgo Antico”; le attività concertistiche in collaborazione con l’Ass. Musicale “Mozart”; le attività di promozione della vocazione agricola del nostro territorio realizzate dal nostro Laboratorio Agricoltura in collaborazione con l’Amministrazione comunale, l’Ass. “La Peranzana” ed il Consorzio “La Peranzana”; le numerose attività culturali in collaborazione con l’attivo Ufficio Scuola; la premiazione da parte del Presidente Mattarella per il concorso “Le Madri della Costituzione” promosso dal MIUR e dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri; la partecipazione a #PalermoChiamaItalia con la Nave della Legalità, contro le mafie nel ricordo delle stragi di Capaci e Via D’Amelio; le attività contro la dispersione scolastica e quelle per l’inclusione scolastica; la partecipazione in rappresentanza della scuola pugliese alle celebrazioni del 4 novembre al Sacrario del Monte Grappa …

Sul piano gestionale ricordo le realizzazioni di: Laboratorio di Inclusione, Sala Docenti multimediale, Laboratorio Agricoltura ed ambiente, recinzione lato palestra nella sede di viale Di Vittorio, ristrutturazione dell’Auditorium per attività teatrali, ampliamento impianto antintrusione, impianto di videosorveglianza sede viale Di Vittorio, sito internet, rete Wi-Fi per internet, attivazione del registro elettronico e del protocollo informatico,…

Per l’edilizia scolastica, relazionandomi con l’Amministrazione comunale e l’Ufficio Tecnico, ho profuso grande impegno, ottenendo: ad inizio mandato la “bonifica” dell’area esterna alla sede di viale Di Vittorio (anche grazie alla disponibilità dell’allora Sindaco Di Iorio); la soluzione delle infiltrazioni di acqua dai lucernai della sede di via Nenni, dove letteralmente pioveva nei corridoi al primo piano; il controllo con pompe sommerse dell’acqua presente nei locali tecnici sotto la sede di via Nenni; il ripristino del riscaldamento della palestra in viale Di Vittorio; contribuendo con lo spostamento dell’archivio e con la fattiva collaborazione, il completamento del lotto C e la ristrutturazione dei lotti A-B della sede di viale Di Vittorio; il ripristino di tratti dei marciapiedi della sede di via Nenni,…

L’auspicio dello scrivente è che, con il prossimo piano regionale, la scuola media diventi parte di un Istituto Comprensivo, riunendo quindi a Torremaggiore il primo ciclo di istruzione (scuola primaria e secondaria di primo grado) e la scuola dell’infanzia.

Se così fosse, sono fiducioso che potremo scrivere una nuova storia per la scuola di Torremaggiore, altrettanto entusiasmante di quella appena conclusa.

Matteo Scarlato

foto

Commenti tramite Facebook

Related posts