Brevi News Cronaca Prima Pagina 

Smantellato lo storico vigneto creato dalla Coop Fortore di Torremaggiore: ampia discussione sui social

 

 

Apprendiamo dal social network Facebook che alla vigilia della vendemmia  è giunta voce e conferma che il vigneto collezione creato dalla cooperativa Fortore e ospitato all’interno del perimetro aziendale è scomparso, smantellato, distrutto e con lui la memoria e la radice della cultura viticola di Torremaggiore …

Quelle accessioni, quel germoplasma era stato recuperato da vigneti secolari, in procinto di essere estirpati, di due vecchi soci considerati i patriarchi, i custodi della nostra biodiversità e che si erano resi disponibili per una ricerca dell’Universita di Foggia:

– “IDENTIFICAZIONE E CARATTERIZZAZIONE DI VITIGNI MINORI PUGLIESI AD UVA DA VINO”;
– “CARATTERISTICHE QUALITATIVE CHIMICHE E SENSORIALI DI VITIGNI MINORI PUGLIESI A BACCA BIANCA, DI RECENTE IDENTIFICAZIONE”
– “QUALITY POTENTIAL OF “NEW-OLD” WHITE WINEGRAPE GENOTYPES FROM DAUNIA (NORTHERN APULIA REGION): BACK TO THE FUTURE?”

… ora tutti si chiedono perché gli imprenditori che hanno fatto tanto … per acquisire quella realtà caduta in disgrazia, non ne hanno promulgato anche l’eredità scientifica e culturale ! Forse si pretende troppo da aziende che devono pensare giustamente ai loro affari ed a commercializzare mosti o vini sfusi per cederne il valore aggiunto a chi poi trasformerà o imbottiglierà, ma i valenti professionisti che un tempo il vino lo facevano ed era venduto in bottiglia in tutt’Italia, un minimo di coerenza con la cultura enologica che professano potevano testimoniarla – anche per rispetto alla terra a cui appartengono – ed una buona parola coi loro nuovi datori di lavoro potevano spenderla per spiegare quali valenze future avrebbero potuto esprimere quei vitigni, ma anche da loro probabilmente pretendo troppo … fors’anche per il credito e la considerazione che gli viene riconosciuta .

L’auspicio è che l’Università e i Programmi regionali integrati per la Biodiversità ”Progetto Recupero del Germoplasma Viticolo Pugliese Re.Ge.Vi.P.” abbiano duplicato e conservato in altri siti il materiale vegetativo e che continuino la ricerca sperando che aziende vitivinicole serie e pugliesi possano intravedere in queste tipicità viticole una potenzialità, una possibile riscoperta, una futura ruota di scorta od un traino per la propria impenditorialità. Nemo propheta in patria !

 

 

 

 

 

 

MITOALFAROMEO.COM

 

http://www.guidoitaliano.it

Commenti tramite Facebook

Related posts