Politica Prima Pagina 

Scoop politico di ferragosto 2018: Marco Faienza abbandona Forza Italia per la Lega di Salvini. Anche a Torremaggiore avviato esodo verso la Lega

 

 

Da qualche ora la testata web Immediato.net ha pubblicato la notizia “ Quelle foto col leader che creano turbolenze nel centrodestra” nella quale parlando di Torremaggiore si faceva riferimento a dei commenti del segretario cittadino Antonella Pontonio alla foto presente su Facebook del Sindaco Monteleone con il Ministro dell’Interno Matteo Salvini. ( ne avevamo parlato a questo indirizzo ); ma la grossa novità non è questa ma la frase: A Torremaggiore abbiamo la Segretaria cittadina, Antonella Pontonio, e Marco Faienza che sarà punto di riferimento nella squadra provinciale della Lega e saranno quasi certamente opposti al Sindaco Monteleone. Ci fa piacere sapere che la Lega piace al Sindaco, ma il Sindaco non piace alla Lega di Torremaggiore.

 

 

Torremaggiore.Com ha contattato il consigliere comunale Marco Faienza per chiedere conferma o smentita su questa notizia.  Questo il commento:  ” Dopo un’attenta valutazione ho deciso di aderire alla Lega di Salvini che si sta radicando velocemente sui territori.  Avrò un incarico attivo nella dirigenza provinciale con la responsabilità sugli enti locali. Al prossimo consiglio comunale di Torremaggiore ufficializzerò il mio ingresso nella Lega – Salvini Premier. Sono stato contattato da molti dirigenti regionali e nazionali della Lega e per me questo rappresenta una grande soddisfazione e una nuova sfida per il mio impegno politico, da sempre a contatto con i cittadini. L’incarico nella segreteria provinciale è un riconoscimento alla mia lunga esperienza in consiglio comunale ed alla mia ultratrentennale passione per la politica. Il nostro primo obiettivo consisterà nell’aumentare il radicamento sui territori ed il consenso al nostro partito.”

A questo punto è il caso di dire che anche a Torremaggiore si è avviato un esodo dal partito azzurro verso la Lega come sta succedendo in Regione e su tutto il territorio nazionale. Come è noto anche in Parlamento l’esodo azzurro verso il partito di Salvini non conosce sosta. In altre realtà cittadine delle regioni limitrofe sembra completarsi una transumanza cominciata dopo le elezioni politiche del 4 marzo 2018. La domanda ora sorge spontanea: ci dobbiamo aspettare nuovi scenari in vista delle quasi imminenti elezioni regionali pugliesi della primavera del 2020 ?

In queste ore il segretario regionale di Forza Italia, Luigi Vitali ha dichiarato: “Continuo a leggere dichiarazioni incomprensibili da parte di autorevoli esponenti della Lega sul destino del centrodestra. Addirittura balenando l’ipotesi che alle regionali in Abruzzo, Trentino e Basilicata la Lega possa correre da sola. L’epoca della politica dei due forni e’ passato remoto e non ci si puo’ sedere ad un tavolo politico col sospetto che qualcuno lo voglia far saltare o, peggio ancora, dando vita a cartelli variabili a seconda delle regioni o delle realta’ territoriali , ha continuato l’esponente azzurro che ha concluso: visto che qualcuno ha rinunciato alle regola del silenzio estivo si chiarisca a livello nazionale cosa deve essere il centrodestra. Per noi e’ valore irrinunciabile nell’attuale configurazione; ma se qualcuno ha deciso di mandarlo in soffitta lo dica subito e se ne assuma la responsabilita’ dinanzi agli italiani. Noi ce ne faremo una ragione e, almeno al Sud, siamo pronti ad attrezzarci di conseguenza”. Scenari tutti aperti nel centro destra!

M.A.

 

 

Commenti tramite Facebook

Related posts