Politica Prima Pagina 

Nota degli ex consiglieri di minoranza: l’ex sindaco Monteleone è diabolico

Riceviamo e pubblichiamo nota degli ex consiglieri di opposizione in consiglio comunala a Torremaggiore; la responsabilità del contenuto è esclusivamente degli autori

 

Dietro la faccia da perbenista si cela un personaggio ambiguo, prepotente e megalomane all’eccesso. L’ex sindaco Monteleone ha la sfacciataggine di passare per vittima quando lui è il vero responsabile della caduta della sua amministrazione. L’aggettivo che più gli si addice è BUGIARDO!

E’ un bugiardo quando afferma di essere rimasto sorpreso per la firma dei nove consiglieri che lo hanno mandato a casa, e che per lui la situazione politico-amministrativa era tranquilla. Allora perché da oltre un anno stavi a contattare ripetutamente diversi consiglieri dell’opposizione promettendo assessorati e ogni ben di Dio purchè passassero in maggioranza? Hai ricevuto dei rifiuti perché la serietà e la dignità delle persone non si compra.

E’ un bugiardo quando afferma che in due anni e mezzo del suo mandato ha realizzato diverse opere. Il 98% di quanto è stato realizzato è il frutto del lavoro delle precedenti amministrazioni. ( rotatorie, manutenzione delle strade, apertura della villa, fossato del Castello, asilo nido, case edilizia popolare ecc. ) di suo non vi è traccia di alcun progetto, anzi, l’incapacità della sua amministrazione ha fatto perdere alla nostra città circa 6milioni di euro per mancata partecipazione a bandi di finanziamento pubblico o per presentazione di progetti sbagliati.
E’ un bugiardo quando afferma di essere stato tradito.

Il primo a tradire è stato lui che appena insediatosi ha disconosciuto tutti gli accordi fatti con le varie forze politiche che hanno contribuito alla sua elezione. Avendo deliberatamente dato spazio a determinati personaggi (suoi amici) senza alcun ruolo istituzionale, di fare i porci comodi loro per tutti gli uffici del comune.
E’ un bugiardo quando afferma che era attento ai soldi pubblici salvo poi:
Come primo atto si è aumentato lo stipendio (per se e i suoi assessori) con un aggravio di costo alle casse comunali di oltre 80 mila euro annui.
Si è dotato di un portavoce (perché non sapeva parlare?) con un costo di 9 mila euro annui per avere un professionista che facesse propaganda alla sua persona.
Ha assunto un nuovo responsabile ufficio tecnico ( perché non c’erano abbastanza ?) con un ulteriore aggravio di circa 100mila euro annui.
Ha aumentato a dismisura il costo per la nettezza urbana passando da 2.700.000 a circa 4milioni, che, chiaramente, dobbiamo pagare tutti noi cittadini nei prossimi anni.
Ha speso oltre 60mila euro per artisti scelti a caso, ma, guarda caso, tutti commissionati ad un’agenzia molto “amica”. Basti un solo confronto Monteleone ha speso per la manifestazione “Olio e Contorni” oltre 40mila euro mentre per la manifestazione “Olio e pasta in festa” organizzata da privati ci risulta sia costata solo 5mila euro. A nostro avviso qualcosa non quadra!!
Per ragioni di spazio ci fermiamo qui, il resto delle bugie di Monteleone al prossimo comunicato.

Gli ex consiglieri di minoranza presso il consiglio comunale di Torremaggiore

Salvatore Leccisotti
Daniele Barrea
Emilio Di Pumpo
Anna Lamedica
Marco Faienza
Giovanni Petta
Gianluca Zifaro

Commenti tramite Facebook

Related posts