Politica Prima Pagina 

Città Nostra Torremaggiore giudica un fallimento annunciato i risultati dell’Amministrazione Monteleone nell’ambito agricoltura

Riceviamo e pubblichiamo nota politica della lista civica Città Nostra di Torremaggiore; la responsabilità è esclusivamente degli autori.

Gentili cittadini, dopo aver ascoltato le dichiarazioni dell’ex Sindaco Monteleone per quanto fatto dalla sua amministrazione in tema di agricoltura locale, restiamo increduli e delusi a fronte delle ingenti risorse pubbliche spese con risultati estremamente deludenti.

E’ evidente che il settore agricolo, di uno tra i centri agricoli piu importanti della Puglia, non ha ricevuto lo spazio e l’attenzione adeguata che avrebbe meritato.
In quasi due anni e mezzo di governo restano solo le promesse da campagna elettorale:

Nessuna ristrutturazione e potenziamento dell’Ufficio Agricoltura, un tempo utile volano per i servizi alle aziende e centro delle iniziative promozionali e fieristiche dell’agroalimentare. Del tutto assenti o trascurabili altre azioni annunciate e mai compiute come la:
– promozione dei prodotti tipici nelle fiere nazionali/estere
– formazione professionale e orientamento per i giovani agricoltori e agroalimentari
– servizi alla filiera corta – mercato degli agricoltori
– piani di finanziamento di medio periodo
– sicurezza alimentare, sicurezza nelle campagne e tutela dell’ambiente
– viabilità rurale e tratturi, arredo urbano e aree verdi
– commissioni agricole
– rete locale e pianificazione territoriale: è mancata una figura in grado di coordinare gli enti locali e le organizzazioni professionali per una condivisione dei programmi di sviluppo locale (agroalimentare, turismo rurale, ristorazione ecc.)
In sintesi, nessuna pianificazione e strategia di promozione e valorizzazione delle tipicità. Non è rispettoso nei confronti del mondo agricolo affidarsi solo a feste enogastronomiche di piazza (es. Girolio 2017 e “Olio e Contorni 2018) con l’utilizzo di ingenti risorse (in tutto 60.000 € circa) senza un riscontro importante per gli operatori (le aziende agricole pagano, come tutti i cittadini, tasse e imposte agricole salate…)

– La pianificazione necessita di programmi, strumenti e obiettivi da condividere attraverso un’azione partecipativa e di coinvolgimento con gli attori principali del territorio: la politica del “decido io, prendere o lasciare…” non premia!.
– D’accordo per le feste enogastronomiche…(le associazioni e i consorzi possono organizzare questi eventi senza grosse spese, è loro compito…), ma le risorse potevano essere investite in azioni strutturali per dare opportunità di crescita e promozione alle aziende attraverso servizi qualificati di orientamento al mercato.
– Tante risorse per consulenti amici e faccendieri che organizzano feste ed eventi di taglio propagandistico e per motivi che si possono ben comprendere…
Si auspica che la futura amministrazione possa avere la capacità di programmare la riqualificazione del settore agricolo e contribuire a sviluppare un indotto economico in grado di investire sul futuro dei giovani affinché possano restare nel territorio di origine creando impresa e valorizzando le potenzialità del nostro agroalimentare.
Il gioco di squadra vince sempre, stavolta non ha perso solo Lei…perché il tempo passa e i problemi si accumulano; ha avuto una grossa opportunità per far rinascere un settore da anni abbandonato e non è stato in grado di attuare una strategia aggregativa!

I buoni propositi non possono dare risposte adeguate alle tante criticità che il settore affronta se non si ha il coraggio di confrontarsi con il territorio e ascoltare tutti. Lei ha ascoltato solo se stesso…
In realtà, sin dall’inizio, nessuno ha creduto in questa compagine amministrativa: tante le correnti, diverse le idee politiche… la sfiducia è stato solo l’atto finale (giusto e motivato) di un continuo malcontento generale: Lei è vittima solo di se stesso, non accampi scuse inutili!

In bocca al Lupo sig. Monteleone, ci rivedremo alle prossime amministrative e rifletta bene sui consigli dati…se li rilegga più volte, la consulenza è gratis!
La democrazia è il governo del popolo, dal popolo, per il popolo (A. Lincoln)

Commenti tramite Facebook

Related posts