Brevi News Politica Prima Pagina 

Elezioni provinciali Foggia 2018, sul plauso di Emiliano a Nicola Gatta tuona il dem torremaggiorese Enzo Quaranta

Il 31 ottobre 2018 si sono svolte le elezioni provinciali a Foggia. Ha vinto Nicola Gatta espressione del centro destra in allenza con i civici. ( leggi qui la notizia)

Alle 20.46 del 31 ottobre 2018 il Governatore pugliese Michele Emiliano ha scritto sulla sua pagina Facebook testualmente:

A Foggia ha vinto Nicola Gatta, pure lui esponente del civismo alleato in Regione del Centrosinistra, che il centrodestra ha saputo schierare con i suoi amministratori. Ma Gatta guida un’amministrazione comunale, quella di Candela, nella quale è in maggioranza anche il PD ed il centrosinistra che pure a Foggia ha raggiunto un lusinghiero 40% con il bravo sindaco di San Marco in Lamis Michele Merla. Insomma chi sa legare con intelligenza e lungimiranza con le liste civiche e le coalizioni tradizionali ha certamente maggiori probabilità di vittoria e di affermare nel governo la propria identità politica e programmatica.

Su questa bizzarra e discutibile visione sull’esito delle elezioni provinciali a Foggia, il dirigente provinciale dem nella persona del torremaggiorese Enzo Quaranta ha pubblicamente tuonato contro il governatore pugliese con il suo classico stile incisivo e chiaro. Il suddetto commento ha ricevuto altresì 30 like. Ecco di seguito il contenuto.

Enzo Quaranta, ha ricoperto il ruolo di consigliere comunale di Torremaggiore dal 1999 al 2011; successivamente e’ stato vicesindaco di Torremaggiore con il sindaco centrista Costanzo Di Iorio nel 2012 alleato con il PD . Oggi è un semplice militante del PD.

Quaranta nel 2016 in una intervista rilasciata a Torremaggiore.Com ( leggi qui l’intervista)  sosteneva su Emiliano:

Premetto che ho conosciuto Emiliano anni fa e ne rimasi affascinato per il grande carisma che ha, ma devo dire che già durante la campagna elettorale non ho condiviso la scelta di candidare tutto e il contrario di tutto, creando, in molte realtà del PD regionale, Torremaggiore compresa, difficoltà e traumi notevoli. Tra l’altro avrebbe vinto comunque perchè il centro destra era diviso.

 

Commenti tramite Facebook

Related posts