Elezioni Politiche 2018: appoggio totale ad Angelo Cera dal forzista Marco Faienza di Torremaggiore

Appoggio ad Angelo Cera anche dal consigliere comunale forzista Marco Faienza

 

 

La discriminazione sulle scelte dei candidati non apporta alcun beneficio alla società civile. Senza dubbio il rosatellum rappresenta l’ennesima beffa nei confronti degli elettori, non lasciando ancora una volta la possibilità ai cittadini di riporre la propria scelta sul candidato che possa rappresentarli. La stessa scelta dei candidati con tale sistema è pari ad un piatto freddo per il quale non si può fare a meno di ingerirlo.
La triste realtà è che al di là di quanto possa dirsi, in merito ai lanci di accuse rimbalzate tra le forze politiche in merito all’attuazione di tale sistema,  la conseguenza è che comunque a tutti ha fatto comodo circuire e riservarsi il proprio collegio dal quale far ripartire il nuovo mandato parlamentare. Nel nostro collegio molte sono le discriminazioni che in questi giorni si sentono sul candidato Angelo Cera, diversità che non sta portano da nessuna parte, sono delle inutili polemiche che non costruiscono nulla di fatto, concorrendo a discostarci dai temi e dalle problematiche che serve sanare nella nostra provincia. Sono del parere che occorre avere urgentemente un tavolo di incontri con gli aspiranti candidati nei nostri collegi;  chiaramente mi rivolgo a quelli che rientrano nella coalizione di centrodestra, per affrontare ed esaminare le questioni del territorio che vanno tutelate in Parlamento. La politica occorre farla senza piangersi addosso, scartando la tecnica del masochismo, affrontando con coraggio gli interessi del territorio, coinvolgendo tutti alla partecipazione di tale interessi comuni e generali, in modo da poter conseguentemente scaturire, una forma di protezione per le questioni che saranno affidate a chi poi dovrà prenderle in carico e darne le dovute risposte.

Pertanto al bando le chiacchiere, le polemiche e le discriminazioni, ognuno col proprio status d’appartenenza contribuisca alla vittoria del centrodestra.

MARCO FAIENZA