Risposta aperta ai comunicati della Giovane Italia di Torremaggiore

In riferimento ai comunicati pubblicati sul sito www.torremaggiore.com firmati dal Movimento Giovane Italia di Torremaggiore, nella persona del Coordinatore Lorenzo De Santis, si ritiene di fare chiarezza riguardo alla questione del Torremaggiore Calcio e alle cause che hanno determinato il trasferimento del titolo sportivo.
La prima falsità enunciata nel comunicato del 1 settembre 2011 ( Torremaggiore Calcio è finita… ed ora?) si riferisce alla mancanza di volontà da parte della dirigenza della squadra di avviare un dialogo per cercare di salvare la stessa. La verità è che ci sono numerose lettere protocollate presso il Comune di Torremaggiore dove si fa esplicita richiesta di incontri fattivi per determinare soluzioni per l’agibilità del campo sportivo , alle quali l’Amministrazione NON ha mai risposto;
La seconda falsità enunciata nel comunicato del 1 settembre 2011 ( Torremaggiore Calcio è finita… ed ora?) si riferisce al non aver avuto rispetto per i giocatori e per quanti si sono spesi per far crescere la squadra.
La verità è che il rispetto verso i giocatori è stato concretizzato attraverso l’investimento economico della dirigenza che per due anni ha dovuto da sola far fronte alla mancanza del Campo Sportivo Comunale, giocando tutte le partite in trasferta supportando ingenti costi fissi. I giocatori sono stati regolarmente rimborsati fino all’ultimo ed infine ogni giocatore è stato svincolato dalla nostra società senza richiedere NULLA;
L’ultima falsità che è stata scritta nel comunicato del 13 settembre 2011 ( Giovane Italia ha incontrato il Commissario Prefettizio) fa riferimento all’aver svenduto la squadra locale ad un gruppo di imprenditori lucerini con l’intento di far rinascere la squadra calcistica del Lucera. La verità invece è che il titolo è stato regalato ad amici sportivi di Lucera poiché NESSUN nostro concittadino si è fatto avanti per rilevare la squadra locale a costo zero.
La bizzarra situazione creatasi al Campo Sportivo Comunale è invece figlia della lentezza amministrativo-politico di Torremaggiore, di cui anche il tuo Partito di riferimento è responsabile in prima persona.
Non mi sembra che questi signori che si indignano oggi per la situazione del Torremaggiore Calcio, nel recente passato abbiano mai dato qualsiasi suggerimento e contributo fattivo per risolvere realmente la situazione. E’ troppo semplice fare demagogia oggi.
Consiglierei vivamente al Coordinatore De Santis di assumere delle informazioni veritiere da fonti attendibili prima di scrivere cavolate, sia come cittadino, che come dirigente politico.

Felice Iuso
già Amministratore Delegato del Torremaggiore Calcio nonché ex Presidente della squadra femminile di calcio a 11