Il sindaco di Torremaggiore ha richiesto al DS Scarlato di annullare la circolare realizzata dopo della sentenza del TAR Puglia poichè discordante con i riferimenti normativi vigenti

Da ieri sera il mio telefono è stato letteralmente tempestato di telefonate e messaggi da parte di genitori, docenti, amministratori, cittadini che, dopo aver letto l’ultima circolare di un dirigente scolastico del nostro paese, si sono mossi in allarme, scatenando pareri discordanti da ciò che la circolare stessa sostiene. Dopo ripetute sollecitazioni da parte mia, anche nei giorni precedenti, alla luce delle continue modifiche di ordinanze e linee guida da parte di Ministero e Regione, dopo aver più volte fatto richiamo alla collaborazione, ad usare la calma e a cercare di trovare soluzioni condivise, mi ritrovo mio malgrado a mettere per iscritto queste mie considerazioni. Questa mattina ho indirizzato un mia lettera al Dirigente dell’I.C. di Via Nenni per invitarlo a ritirare la circolare e i suoi allegati ed adeguarli all’Ordinanza n 413 del 6/11/2020 della Regione Puglia.Sono il primo a sostenere quanto sia fondamentale l’istruzione e quanto possa essere nocivo, soprattutto per i bambini di prima elementare, non poter svolgere le lezioni frontali in presenza. Sono consapevole che tutta questa brutta situazione lascerà dei segni su tanti fronti, tra questo l’istruzione dei nostri figli. Allo stesso modo sono certo che all’interno delle scuole la professionalità e la saggezza di tutto il personale scolastico, mette in atto ogni volta, tutte le misure di sicurezza per proteggere se stesso e i nostri alunni, ma, allo stesso tempo, non posso girare la testa dall’altra parte a quella che è la difficile situazione che il nostro paese sta attraversando. Sono fermamente convinto che con la fretta e senza le giuste riflessioni non si possono prendere decisioni così affrettate perchè delicate. La confusione nella quale riversano i genitori e gli insegnanti ha dell’assurdo ed io mi sento in dovere di prendere in mano la situazione. Chiedo pertanto ai genitori soprattutto, di accettare le decisioni che saranno prese in merito. Siate consapevoli che tutte le misure sono ponderate e stabilite al solo scopo di tutelare la nostra popolazione in questo momento minata dalla corsa del virus. Restando a Vostra completa disposizione allego la mia lettera e relative motivazioni.

Emilio Di Pumpo Sindaco di Torremaggiore 08/11/2020