Brevi News Prima Pagina 

Estratto della relazione del convegno 2019 dell’Associazione Torremaggiore Buffalo denominata: la nostra diaspora giovanile

Il 28 dicembre 2019 , i giovani dell’Associazione Torremaggiore-Buffalo si sono ritrovati per riflettere su quanto realizzato, in modo da poter tracciare le nuove progettualità per l’anno a venire.
Nella sua introduzione, il presidente, prof. D’Andrea, ha individuato, tra i temi da affrontare, la necessità di un coinvolgimento dell’Amministrazione Comunale per rendere maggiormente operativo, sia dal punto di vista politico che economico, il gemellaggio tra le due Sister Cities e la necessità di una sensibilizzazione della politica locale nei confronti dell’annosa questione della fuga dei nostri giovani, una delle principali cause dell’impoverimento del nostro territorio.

Vincenzo Di Noia, responsabile della Sezione Studenti, recentemente ribattezzata Sezione Giovani (visto il nuovo status della quasi totalità dei suoi componenti), ha poi passato la parola ai giovani della nostra Diaspora giovanile per un doveroso aggiornamento sul loro ruolo e sulla loro sede attuale.

Sono poi intervenuti due di essi, Emilio Di Ianni e Giuseppe Annese, che lavorano e studiano all’estero, i quali hanno evidenziato quanto sia opportuno e utile il supporto dell’Associazione e dei suoi componenti nei momenti di smarrimento che una esperienza del genere inevitabilmente comporta.

Dalla successiva discussione sono scaturite interessanti proposte: coinvolgere maggiormente gli studenti del Liceo interessati a condividere lo spirito dell’Associazione, anche con attività di orientamento all’Università ed al mondo del lavoro; creare un contatto con la politica locale sia attraverso l’invito dei rappresentati delle istituzioni agli incontri che con richieste di collaborazione indirizzate agli uffici comunali; sfruttare maggiormente i social per tenere in contatto i componenti della nostra Rete, senza mai perdere il valore essenziale del contatto diretto.

Con il suo intervento, il dr. Palma, vice-presidente dell’Associazione, ha fornito preziosi consigli su come attuare queste proposte.

Infine, la consueta pizzata ha consentito di scambiarsi i saluti e gli auguri per le festività in un clima amichevole e di solidarietà. Ancora una volta, noi giovani ci siamo interrogati su come essere utili al proprio territorio anche se, per scelta o per necessità, costretti a viverne lontani.

Qualcuno dei politici di professione avrà voglia di risponderci?

V. Di Noia per la Sezione Giovani
Dicembre 2019

Commenti tramite Facebook

Related posts