Coronavirus, nella bozza di decreto del governo il rinvio delle elezioni regionali e amministrative all’autunno e del referendum nel 2021

 Il governo sta realmente pensando a un rinvio delle elezioni regionali, comunali e a termini più lunghi anche per il referendum sul taglio del numero dei parlamentari a causa dell’emergenza sanitaria provocata dal coronavirus. In una bozza del decreto che dovrebbe andare al prossimo Consiglio dei ministri, probabilmente domani pomeriggio, tra le ipotesi della presidenza del Consiglio si interviene sul mandato «degli organi elettivi regionali», che scade entro il 31 luglio 2020, prorogandolo di tre mesi. Le regionali attese al voto in primavera sono Veneto, Liguria, Toscana, Marche, Campania e Puglia.