Un ebreo, un ligure e l’ebraismo in scena al Teatro Rossi di Torremaggiore il 13 dicembre 2019 al via con la nuova stagione teatrale

Il primo spettacolo è in programma per il 13 dicembre 2019. Sul palco saliranno Moni Ovadia e Dario Vergassola in Un ebreo un ligure e l’ebraismo in cui Ovadia terrà una specie di lezione sull’ebraismo e il suo umorismo a Vergassola che da buon ligure, per affinità vicino agli ebrei, cercherà di capirne l’essenza e cercherà di rilanciare dal suo punto di vista alla lezione del saggio Moni.

Si prosegue il 31 gennaio con Miseria e Nobiltà con Lello Arena, perfetto erede di quella maschera tra le maschere che appartiene a Eduardo Scarpetta e ai suoi epigoni, per la regia di Luciano Melchionna. Un’opera comica per anime compatibili con la risata, in attesa del miracolo. ‘E cos’è il teatro se non il luogo dove il miracolo può manifestarsi?’ Tutto vive di nuovo e chissà che il sogno presto diventi realtà. Intanto, signore e signori, godiamoci le gesta goffe ed esilaranti di chi inciampa tra ‘miseria e…miseria’.

Il 21 febbraio saranno Rossella Brescia e Tosca D’Aquino insieme a Roberta Lanfranchi e Samuela Sardo a calcare il palco del teatro comunale con il loro Belle Ripiene: grande e allegra cucina, un esilarante spaccato di vita femminile tra risate, pensieri e grandi amori in cui i protagonisti del racconto sono il cibo e gli uomini, croce e delizia delle vite delle quattro amiche in scena. Appositamente per la commedia è stato creato lo Scrigno Belle Ripiene, uno speciale raviolone ripieno di cime di rapa (Puglia) e guarnito con guanciale croccante (Lazio), pomodoro piennolo confit (Campania) e fonduta di stracchino (Lombardia).

Un mese dopo, il 21 marzo, saranno in scena Gianmarco Saurino, Mauro Lamanna e Elena Ferrantini con Contro la libertà, sette episodi in un atto unico all’interno del quale l’idea di libertà si mette in discussione e si confronta con circo-stanze tanto surreali e assurde, quanto concrete a attualissime.

La stagione termina con tre giorni di repliche il 2 – 3 – 4 aprile con Uccelli, uno spettacolo che vede insieme attori e musicisti professionisti, bambini, ragazzi, cittadini: una produzione di Comunità.Come se il teatro fosse un esercizio collettivo di libertà, come se l’urgenza vitale di 150 bambini e adolescenti fosse più forte della logica di mercato.

Info
Comune di Torremaggiore / Ufficio Cultura

via Costituente, 29
tel.0882/384970 – 0882/391114 – 0882/391111 int.141
scuola@comune.torremaggiore.fg.it

WWW.COMUNE.TORREMAGGIORE.FG.IT

Teatro Pubblico Pugliesewww.teatropubblicopugliese.it