Appuntamenti Brevi News Cronaca Prima Pagina 

Terza edizione del Festival Castel Fiorentino dal 6 al 13 luglio 2019, ecco il programma

Siamo lieti di presentarvi la terza edizione di CASTEL FIORENTINO FESTIVAL 2019 che si terrà dal 6 al 13 luglio presso il Cortile del Castello Ducale De Sangro di Torremaggiore, manifestazione organizzata dall’Associazione Culturale Musicale Mozart in collaborazione con l’Amministrazione Comunale di Torremaggiore, il Civico Liceo Musicale Luigi Rossi, l’Associazione La Peranzana oliva e olio della Daunia, l’Associazione Vitivinicola Dauna e la Pro Loco di Torremaggiore.

E’ proprio dalle antiche rovine di Castel Fiorentino, oggi rinomato Parco Archeologico che vogliamo ripartire con la terza edizione e accompagnare il nostro caro pubblico nella grande musica in Turris Maioris – Torremaggiore – l’accogliente cittadina della Capitanata, con lo scopo di promuovere un prodotto artistico ed enogastronomico unico nel suo genere, frutto dell’intesa condivisa tra l’Associazione Mozart, l’Amministrazione Comunale e gli enti locali. Il progetto di Castel Fiorentino Festival nasce fondamentalmente per valorizzare e far apprezzare le eccellenze che la Capitanata vanta sia in campo artistico che enogastronomico.

Dal 6 al 13 luglio ci attendono quattro concerti di talenti locali, nazionali ed internazionali in cui l’eccellenza artistica (in ogni suo campo), la creatività e la condivisione sono le parole d’ordine. Tredici musicisti condivideranno e si contenderanno il palco proponendo repertori musicali per tutti i gusti spaziando dai virtuosismi romantici alla musica da film, dall’Opera ai grandi lavori cameristici.

L’anno scorso il festival aprì le danze con la parola magica VIBRAZIONI. Nel festival daremo spazio a diverse tematiche, anche molto attuali, attraverso il perfetto connubio tra suoni, colori e sapori. Sotto il cielo stellato di Torremaggiore le corde tese di un violoncello o la voce di un “usignolo” trasmetteranno vibrazioni uniche e rare al caro pubblico amante del bello. La Musica quest’anno sarà arricchita dalla presenza di altre due arti nobili – la pittura e il mondo legato al gusto e al palato ovvero la cucina –  novità di questa edizione. Avremo due ospiti d’eccezione: l’artista spagnolo Eduardo De Elìo Oliveros con la sua collezione artistica “Tierra Virgen”, realizzata per l’occasione e prima assoluta in Italia (è possibile visitare la mostra dall’8 al 13 luglio presso il Castello Ducale di Torremaggiore) e lo chef Attilio Santobuono, eccellenza torremaggiorese conosciuta in Italia e all’estero, che ci guiderà in un affascinante viaggio di sapori autentici e genuini con piatti speciali realizzati con i prodotti offerti dalle aziende aderenti al progetto di Castel Fiorentino Festival 2019. Infatti non mancherà la collaborazione con aziende locali, l’Associazione La Peranzana oliva e olio della Daunia, l’Associazione Vitivinicola Dauna e Cordisco, realtà locali che da anni esportano il loro marchio in Italia e all’estero, considerate fiore all’occhiello della nostra terra ricca di antiche tradizioni enogastronomiche. Ogni sera presenteremo un marchio in campo enogastronomico con i prodotti per eccellenza del nostro territorio (vino, olio, formaggi, pasta e il famoso “mirinello”).

Ringraziamo le dieci aziende che hanno aderito all’iniziativa promossa (in ordine di apparizione): CORDISCO, CANTINE PADRE PIO, AZIENDA DOM LOUIS, AZIENDA AGRICOLA DI PUMPO, AZIENDA AGRICOLA MOFFA, CANTINE TEANUM, FORTINGUERRA FRANCESCA PIA, SACCO VIGNAIOLI APULI, AZIENDA AGRIBIOLOGICA COSTANTINO VERDE ORO e AZIENDA MIRINELLO LIQUORI SRL.

Il Festival, accolto nella splendida cornice del cortile del Castello Ducale De Sangro verrà inaugurato con un spettacolo unico nel suo genere, divertente e nello stesso tempo carico di emozioni. Il Trio Reading Teatro, composto dall’attore Nazario Vasciarelli (nonché ideatore e curatore dello spettacolo musicale), il tenore Costantino Minchillo e il pianista Michele Solimando, racconteranno una grande personalità partenopea che ha reso celebre l’Italia nel mondo, patrimonio di un intero Paese… ENRICO CARUSO: LA LEGGENDA DI UNA VOCE.

Prosegue Angela Trematore, direttore artistico di Castel Fiorentino Festival: “Il secondo concerto che si terrà mercoledì 10 luglio è intitolato MUSICA SENZA FRONTIERE, proprio perché l’arte dei suoni va al di là dei confini territoriali e virtuali, oltre le barriere sociali e culturali. L’arte vince i pregiudizi e sconfigge le avversità; l’arte è lo strumento che ci permette di guardare oltre i nostri limiti e di avere orizzonti sconfinati. L’arte è immaginazione, l’arte è fantasia, l’arte è creatività…

L’arte, dunque, può essere fiducia in quello che verrà ma può essere soprattutto un mezzo potentissimo, pur nel suo raffinato involucro, capace di veicolare importanti messaggi sociali e culturali. Ed è quello che cercherò di fare con i miei compagni di avventure musicali”.

Il Trio Milhaud (che prende il nome dal compositore francese D. Milhaud), formato dalla violinista spagnola Martina Alonso Benavides, il clarinettista bergamasco Giorgio Gressani e la pianista Angela Trematore proporrà un viaggio interculturale con musiche provenienti da diverse parti del mondo. Ogni melodia, ogni armonia racconterà storie umane e vissuti quotidiani, ma anche culture e tradizioni lontane ma unite da un messaggio universale di unità e condivisione.

Il concerto di venerdì 12 luglio “Il Cinema in Musica” ha come tema la sinergia di due arti speciali – il cinema e la musica. Il nostro Paese ha dato un grande contributo nel mondo attraverso film che oggi definiremmo “d’autore” ma che in passato hanno raccontato e raccontano tuttora pezzi di storia italiana, vite di grandi donne e uomini del passato. Le musiche da film di importanti pellicole cinematografiche saranno la colonna sonora della penultima serata. L’evento è in collaborazione con il Civico Liceo Musicale Luigi Rossi di Torremaggiore, istituzione musicale torremaggiorese che ha dato i natali artistici a molti musicisti locali che si stanno imponendo in Italia e all’estero.Gli artisti che ci delizieranno con melodie conosciutissime al pubblico sono il violinista calabrese Alessandro Acri e il trombettista Emilio Tricarico, quest’ultimo docente di tromba e solfeggio presso il Civico Liceo Musicale Luigi Rossi.

Il tema di sabato 13 luglio presenta un fil rouge che contraddistingue da anni l’Associazione Mozart e molte altre realtà valenti del territorio: “Magis” (in latino significa “più”, “di più”) è la parola chiave di questa terza edizione di Castel Fiorentino Festival 2019. Il “fare di più” e aggiungiamo “sempre meglio” attraverso la creatività, l’estro, il senso di iniziativa e spirito di imprenditorialità ma soprattutto attraverso la valorizzazione e la condivisione di valori comuni è l’essenza del festival estivo.

I protagonisti sono il Duo Federiciano & Friends: il Duo composto dai fratelli Ferdinando e Angela Trematore viaggeranno musicalmente insieme a un gruppo di amici conosciuti in questi ultimi anni grazie alla Musica e alle loro esperienze in Italia e all’estero.

Insomma un’edizione ricca di giovani entusiasti e con tanta voglia di fare, una manifestazione all’ insegna dell’amicizia con tutte le sue sfumature e dell’arte che crea, l’arte che muove il tutto, l’arte che arricchisce l’animo umano e rende migliori, l’arte che unisce e non divide. L’arte che è sinonimo  di Bellezza.

“Ad maiora semper! (in latino si traduce con “verso cose più grandi”, “per il meglio”) è l’augurio che ci facciamo per far crescere e promuovere insieme una realtà virtuosa e importante come la nostra, puntando sulla cultura, l’arte e l’enogastronoma” – conclude il direttore artistico Angela Trematore.

Conduzione delle serate a cura di Tiziana Lariccia.

INGRESSO ORE 20.30 INIZIO 21.00 – INGRESSO LIBERO

Commenti tramite Facebook

Related posts