Brevi News Cronaca Prima Pagina 

Il torremaggiorese Giorgio Barassi è stato nominato Principe della Goliardia Italiana durante il X congresso dei Principi Istituzionali della Goliardia

Nella giornata di sabato 16 giugno, dopo i lavori del congresso, tra le nuove nomine quella di Giorgio Barassi, torremaggiorese, Sultano dell’ Ordine del primo Sole, fondato da Pino De Pascale.Nella pergamena rilasciata da uno dei due padrini del neo “Prinx” è riassunto lo scopo e gli impegni dei Principi Nazionali : ” Rispetterai e farai rispettare, sul tuo onore,le Nostre leggi e divulgherai la Verità Goliardica affinchè l’ignoranza non distrugga un passato glorioso, ricco di storia, cultura e tradizione.
Il documento di nnomina è decretato dal Decano dei PrincipiArturo Garolla (Prinx VII), firmato dal Presidente del Congresso, Marcello Feola (XXXVII Prinx), dal segretario Francesco Lamia (L Prinx), dal segretario emerito Guido Ciambellotti (VIII Prinx) e dal presidente della Dieta Paolo De Paoli (XLIII Prinx). De Paoli e il Prinx Maurizio Agnese, entambi di Genova, sono stati i Padrini del nuovo nominato.

Anni di Goliardia attiva, sempre nelle piazze italiane ed europee, fraterne indissolubili amicizie nella fratellanza goliardica e la tradizionale allegria hanno riunito a Salerno anche gli altri neo nominati, tra cui Francesco Alagna Pitarro, di Firenze e Giuseppe Mazzarino, di Taranto. Dall’inizio delle attività dei Principes Italicae Goliardia, Mazzarino e Barassi sono i primi due pugliesi entrati a far parte della Istituzione, di sicuro, per Torremaggiore è la prima nomina in assoluto dopo più di mezzo secolo.
Il neo Prinx, settantesimo negli elenchi nazionali dalla fondazione, ha ringraziato quanti hanno proposto alla Dieta dei principi il suo nome e i Principi che lo hanno sostenuto, in particolare il fratello Principe Dimitri Chatzipilis, greco di origine, residente da anni In Veneto. Ha dedicato un pensiero ai due Nobili padrini, sottolineando la assenza di distanze fra goliardi che solo geograficamente sono divisi ma sempre pronti a nuove vicende ovunque si riuniscano, e ha ringraziato le due figure più importanti per la sua prima formazione di goliarda : Pino De Pascale e Nuccio Lariccia, torremaggioresi che hanno dato vita ad indimenticabili feste matricolari di Torremaggiore negli anni 60 e 70. 

Come discusso durante i lavori del X Congresso, uno degli impegni dei Principes è quello contro la comunicazione scorretta : non è possibile, si è detto, che atti di violenza vengano classificati con il termine “goliardata”. La Goliardia non è violenza.



Tra i compiti del LXX Prinx c’è quello di rivitalizzare ed attivare le attività goliardiche locali, che negli ultimi anni hanno dato qualche buon risultato ( si ricorda l’azione del Primo Sole con l’innalzamento del Triminkia, un cartonato che replicava alla struttura posta all’ingresso del paese, la protesta contro la chiusura ad orari dell’acqua pubblica, il video-contestazione degli orari della raccolta differenziata ed altro ). Nella sede nazionale del Primo Sole, il Plaza caffè, gli eques ed i nobili dell’ordine attendono i festeggiamenti. 

Commenti tramite Facebook

Related posts