Politica Prima Pagina 

Il centrodestra torremaggiorese propone il Patto per Torremaggiore ed apre alla coalizione centrista Popolari e Moderati

La nostra Città, dopo le elezioni dell’anno 2010, ha subito un continuo susseguirsi di azioni di sfiducia verso ben tre sindaci con conseguenti tre gestioni commissariali.Ciò ha causato l’impossibilità di porre in essere una fattibile programmazione nei diversi settori di intervento che un buon governo della Città dovrebbe attuare. Oggi il governo di una Città è molto più difficile rispetto al passato in quanto, le competenze attribuite agli Enti locali, sono aumentate: infatti il Comune è oggi il primo interfaccia di ogni cittadino, in un contesto socio-politico molto più incerto aggravato da una crisi economica che da un decennio ha impoverito sempre più vasti settori della popolazione italiana. Tanto premesso, le sottoscritte forze politiche della Coalizione del centrodestra, in coerenza con il documento sottoscritto in sede provinciale, propongono un intesa, quale necessario strumento per dare credibilità ed efficienza ad un buon governo della città.

Il buon governo della nostra Città, in un periodo di crisi della politica, caratterizzato da una elevata confusione riguardante gli aspetti identitari e/o di appartenenza, non può oggi, per il bene di Torremaggiore, far prevalere esclusivamente pseudo appartenenze o proclami che possono essere espresse su altri ambiti e non per il Nostro Comune, altrimenti non si spiegherebbero i nove anni di fallimento di schemi ed alleanze che hanno determinato il declino di Torremaggiore definito dai mass-media: “Comune mangia Sindaci”.

In relazione a tanto, le sottoscritte forze politiche propongono un PATTO PER TORREMAGGIORE a tutte quelle forze, movimenti e singole persone esperte e capaci che possano riprogettare un futuro migliore per la nostra comunità, mettendo così fine a questo insensato modo di andare avanti e finalizzando le energie alla elaborazione di un buon programma che tenga conto di tutti gli interventi: dall’agricoltura alle altre attività produttive, dal sociale agli interventi in campo economico, dalla sicurezza alla tutela del patrimonio, dalla cultura al senso civico dei cittadini, dai servizi efficienti a nuove sperimentazioni gestionali, dalla riqualificazione della spesa all’utilizzo di risorse in relazione agli assi ed azioni dei fondi europei e di quelli di Enti sovra ordinati (Stato, Regione).

Visto il documento di intesa politico-programmatica per la costituzione della coalizione “Popolari e Moderati” per Torremaggiore del 28 gennaio 2019, e constatato la loro disponibilità a un dialogo con altre forze che hanno a cuore il bene della Città, la Coalizione di Centrodestra, in coerenza con quanto già fatto presente nel precedente documento pubblico, ha invitato per mercoledì 30 c.m. i rappresentanti della Coalizione medesima.

Torremaggiore, lì 29 gennaio 2019

Commenti tramite Facebook

Related posts