Belle e Nascoste plaude all’iniziativa Open Days Puglia,il Museo Negri sarà aperto il sabato sera fino a settembre

Segue nota del gruppo Belle & Nascoste nato per la Tutela e la valorizzazione del patrimonio artistico torremaggiorese; la responsabilità del contenuto è ESCLUSIVAMENTE dell’autore.

Parata in porta " , terracotta di Giacomo Negri - www.torremaggiore.com
Parata in porta ” , terracotta di Giacomo Negri – www.torremaggiore.com

Apprendiamo con piacere dell’ iniziativa del Comune di Torremaggiore, che aderendo all iniziativa regionale “ Open Days Puglia “, apre le porte del Castello Ducale e del Museo Negri il sabato dalle ore 20.00, fino al 27 settembre 2014.

A distanza di un anno dal nostro grido di dolore, dall’ incontro organizzato dal Centro per le attività culturali “Don T. Leccisotti“, e fortemente voluto dal Presidente Ciro Panzone, una parte delle nostre istanze viene accolta. Il nostro obiettivo è quello di una apertura completa e quotidiana del Museo Negri, ma riteniamo questo un grosso passo avanti.

“Belle e Nascoste” aveva deciso, in difesa del lavoro svolto dal Maestro Giacomo Negri, di informare, in un incontro col pubblico lo scorso anno, il 4 luglio, appassionati e curiosi torremaggioresi e non sullo stato del Museo Negri, in cui sono da anni conservate le opere scultoree donate dalla famiglia del Maestro al Comune di Torremaggiore. Si è proseguito richiamando spesso l’ attenzione sulla più nota opera di Negri, “il Vittorioso”, il Monumento ai Caduti spesso vittima di maltrattamenti incivili . Ora si apre la “ sezione museale Giacomo Negri “ alla gente, che il sabato sera può vedere finalmente i capolavori dell’ artista torremaggiorese.

Giorgio Barassi di Belle e Nascoste : “ Non posso dirmi soddisfatto, quello che vogliamo è una apertura definitiva, ma è un grande passo avanti e ce lo teniamo stretto. Insieme a Lorenzo De Santis, ai fratelli Marcello e Matteo Di Pumpo abbiamo voluto insistere sull’ importanza di un patrimonio così grande e così importante per tutta la cittadinanza. Ciro Panzone, che ci ha permesso di esporre il problema della “reclusione” delle opere di Negri in uno dei “ Pomeriggi del Galeone”, iniziativa tra le tante del centro Don T. Leccisotti che lui presiede con grande passione e dedizione, ha insistito a lungo per la realizzazione di questo nostro sogno, lo ringraziamo di cuore. Ora spero che la gente vada al Museo e si goda lo spettacolo di opere come “ Parata in Porta “ , “ Aratore “ , “ La madre “. Perle del Novecento italiano, opere del grande Giacomo Negri, pezzi storici di un artista ancora poco noto al grande pubblico. Un interprete perfetto e tecnicamente inappuntabile dei sentimenti puri e semplici dell Arte italiana. Uno dei nomi di cui vantarsi, un artista semplicemente vero “.