I Carabinieri recuperano 175 pannelli fotovoltaici a Torremaggiore in Contrada Petrulli

cc-pannelli

Apprediamo dal sito della testata giornalistica Stato Quotidiano che una pattuglia del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di San Severo, durante la perlustrazione di una delle zone rurali considerate più a rischio nel Comune di Torremaggiore (FG), contrada “Petrulli”, rinveniva abbandonato un furgone  Iveco, con targhe di cartone e telaio abraso, contenente nel cassone 67 pannelli fotovoltaici, asportati furtivamente qualche ora prima da un impianto fotovoltaico sito in località “Schiavone-Pensato”, in agro di Torremaggiore (FG), di proprietà della Ditta Ecoware S.p.a., con sede in Padova.

I malfattori, probabilmente disturbati da personale della vigilanza rurale, avevano abbandonato il mezzo ben nascosto nelle campagne adiacenti al campo fotovoltaico, con l’intento di tornarne in possesso non appena possibile. Immediate le indagini dei militari che, grazie alla testimonianza di alcuni agricoltori della zona, sono riusciti a ricostruire i movimenti dei ladri; i sospetti si sono subito incentrati su un casolare disabitato sito in San Severo (FG), localita’ “Colavecchia”.

Comando Stazione Carabinieri Torremaggiore (Fg) - www.torremaggiore.com -
Comando Stazione Carabinieri Torremaggiore (Fg) – www.torremaggiore.com –

A seguito di irruzione nel casolare, all’interno, ben ordinati e stipati nelle varie stanze, venivano rinvenuti ulteriori n. 108 pannelli fotovoltaici, della stessa marca e tipo di quelli ritrovati poco prima in Torremaggiore, asportati anch’essi dal medesimo impianto. Rinvenute all’interno del podere anche due scale in legno molto alte, utilizzate per staccare i pannelli fotovoltaici dai supporti in ferro, tenuto conto che i pannelli posizionati sulle file superiori nei campi raggiungono più di due metri d’altezza.
Contattato il proprietario del casolare, un cittadino torremaggiorese ignaro che il proprio immobile venisse utilizzato quale rimessaggio per i pannelli riferiva che erano mesi che non tornava nel proprio podere, avendo da tempo deciso di abbandonarlo dopo aver subito numerosi danneggiamenti ed atti vandalici in orario notturno.Il mezzo ed i pannelli rinvenuti, per un totale di 175 unità, del valore complessivo di oltre 40.000 euro, sono stati posti sotto sequestro e saranno restituiti ai legittimi proprietari.