Dopo il ballottaggio ecco i comunicati dei partiti

Segnaliamo i commenti dei partiti Udc, FLI e PD a proposito del risultato definitivo del ballottaggio del 20-21 maggio 2011 che ha visto la coalizione di centro-sinistra con il candidato dott. Costanzo Di Iorio vincere la competizione elettorale.

Sala Federico II - Comune Torremaggiore -FG- www.torremaggiore.com -
Sala Federico II - Comune Torremaggiore -FG- www.torremaggiore.com -

null
“Gli auguri a nome del partito che rappresento a Costanzo Di Iorio, neo Sindaco della Città di Torremaggiore” ad annunciarlo è il segretario dell’Unione di Centro della provincia di Foggia, l’On. Angelo Cera. “I cittadini di Torremaggiore hanno premiato la serietà del programma del neo Sindaco – aggiunge l’On. Cera – è stata una campagna elettorale, quella del secondo turno, basata sul denigrare l’avversario. Questa politica non funziona più, soprattutto l’odio contro l’avversario, non fa altro che alimentare un clima già duro” conclude Cera.

null
“Saluto con sincera commozione l´elezione del primo sindaco di Fli in Puglia. Dario Iaia a Sava, in provincia di Taranto. In Italia i processi politici hanno avuto sempre inizio nei comuni e non è lontano il tempo in cui ricorderemo questo primo successo pugliese come l´avvio di uno straordinario cambiamento che interesserà la Puglia e l´Italia intera. Valuto con grande soddisfazione anche il grande risultato di Torremaggiore, dove il candidato di Fli Lino Monteleone, pur non risultando eletto, ha raggiunto oltre il 44% dei voti, allargando di molto il consenso raggiunto al primo turno. Ha combattuto a mani nude contro l´intero schieramento di sinistra, allargato all´UDC, raccogliendo i voti liberi della opinione pubblica non soggiogata agli apparati di partito”.

null
“Nel comune dell’Alto Tavoliere, peraltro, – affermano – il Partito democratico ha ottenuto la percentuale di consensi largamente più elevata di tutta la regione. Al contrario, il PdL è, di fatto, scomparso prima dalla competizione elettorale poi dalla geografia istituzionale nell’unico centro in cui si è espressa la preferenza per i partiti e non per le liste uniche”.