You are here
Prima Pagina 

PROSSIMA L’APERTURA DI UN CENTRO DI ACCOGLIENZA PER MIGRANTI A TORREMAGGIORE

Segue comunicato stampa ufficiale del Comune di Torremaggiore

E’ notizia ufficiale che il nostro Comune sarà coinvolto, come la stragrande maggioranza dei comuni italiani anche a noi vicini, nella politica di redistribuzione e ospitalità dei migranti pervenuti sul territorio nazionale che fuggono da situazioni di gravi conflitti e guerre e, pertanto, richiedenti asilo.

Le Prefetture, organi atti a individuare sul territorio degli enti locali strutture idonee alla ricettività dei migranti, si avvalgono a tale fine della collaborazione e di accordi con soggetti privati, cooperative, strutture alberghiere etc. In virtù di tanto, nella nostra città è stato individuato l’ex hotel Fontana come struttura atta ad ospitare un C.A.S., Centro di Accoglienza Straordinaria, per un numero massimo di 24 migranti richiedenti protezione internazionale.

Teniamo a sottolineare che i C.A.S., nascono in totale autonomia e indipendenza dalle Amministrazioni Comunali per far fronte a situazioni emergenziali di carenza di posti nelle strutture ordinarie a causa di arrivi consistenti o ravvicinati e sono diventati di fatto strumento di accoglienza ordinaria, stante la situazione emergenziale perenne in cui è coinvolta l’Italia per gli sbarchi.

Nelle scorse settimane S.E. il Prefetto Tirone preannunciava al Sindaco la probabile aperture del C.A.S. e sempre in Prefettura alla presenza del Sindaco, del Comandante Provinciale dei Carabinieri e il Vice Questore vicario, su sollecitazione di un comitato spontaneo di concittadini, si è anche tenuto un incontro chiarificatore che ha consentito di dissipare ogni comprensibile timore e dubbio.

Anche la nostra cittadina è chiamata dunque a dare il proprio contributo fattivo di ospitalità in merito ad un tema di emergenza nazionale ed internazionale e confidiamo che Torremaggiore si confermi città matura, accogliente, solidale, responsabile.

E’ impegno della Amministrazione Comunale vigilare affinchè il senso civico prevalga da parte degli ospitanti come degli ospitati, per questo il Sindaco Monteleone è stato chiamato oggi in Prefettura a sottoscrivere un Protocollo d’Intesa, esattamente come altri Comuni della provincia interessati dall’iniziativa, con il quale si da facoltà all’Autorità Comunale di attivare iniziative di controllo e verifica della qualità dei servizi erogati nel C.A.S. e di attivare momenti di integrazione.

L’augurio è di riuscire a dare un buon esempio di pacifica convivenza, con l’aiuto di tutti.

 

Nota Istituzionale del Comune di Torremaggiore

Commenti tramite Facebook

Related posts