Politica Prima Pagina 

Salvatore Leccisotti candidato sindaco di Torremaggiore legittimato anche dai vertici nazionali del Pd

Sabato 02 aprile presso la Sala del Trono del Castello Ducale a Torremaggiore si è tenuto un incontro tra la cittadinanza e la coalizione “Responsabilità e Rinnovamento” con alcuni vertici nazionali del PD: l’on. Colomba Mongiello, l’on. Presidente dei Deputati Pd Ettore Rosato e l’on. Michele Bordo; moderatori Antonio Cicerale, Coordinatore Movimento Civico Città Nostra, e Giuseppe Costantino, segretario PD dal titolo “Il buon governo del Paese”

cs-pd-00

Uomini e idee nuove per rinnovare e cambiare la Città. Parte con questa sfida il progetto politico della coalizione “Responsabilità e Rinnovamento” formata dal libero movimento di opinione “Città Nostra”, nato tre anni fa come punto d’ascolto di una comunità stanca a causa di un disordine politico-amministrativo che durava ormai da un po’ di tempo e, dal PD che, come dice il segretario Giuseppe Costantino, ha ritenuto necessario presentarsi alle elezioni amministrative con una veste fortemente rinnovata e con una classe dirigente nuova ed entusiasta, oltre che con il suo ricco bagaglio di esperienze, da qui la scelta del candidato sindaco Salvatore Lecisotti, 51 anni, cardiologo, ritenuto la persona idonea a rappresentare la società civile, garantendo la possibilità di realizzare quel progetto di rinnovamento che la coalizione si è posta.
Il coordinatore del Movimento Civico Città Nostra Antonio Cicerale parla di “filiera corta istituzionale” grazie alla quale si possono creare sinergie tra il Governo, la Regione ed il Comune di Torremaggiore per portare risorse economiche e creare opportunità per il nostro territorio che dovrà riappropriarsi del ruolo che ricopriva alcuni decenni addietro. “Dobbiamo abolire la cultura della delega, secondo la quale si conferisce sempre a qualcun altro il compito di risolvere le criticità che il paese presenta”. Le espressioni della società civile hanno la responsabilità di scedere in campo e, a tal proposito, ancora una volta si è ribadita l’apertura alle forze politiche e civili che condividono il progetto di “Responsabilità e Rinnovamento”.
Un necessario momento di approccio tra programma – in fase di elaborazione – e progetto politico. Utile per confezionare una sintesi ideale di quelle che saranno le proposte della base. In programma tavoli tecnici per accogliere le istanze dei cittadini, associazioni ed operatori economici.

 

leccisotti-00

 
Precisa Salvatore Leccisotti: «la comunità è stanca di due legislature amministrative del tutto negative e che hanno lasciato il segno nella nostra comunità. Torremaggiore è ferma, quasi collassata e al centro di una serie di carenze che ne stanno pregiudicando la vivibilità. Non esistono bacchette magiche, non ci sono utopie e sogni da mettere in campo perché gli elettori non vanno presi in giro. C’è solo la possibilità di fermare questo declino e individuare gli strumenti e le risorse per rimettere in moto la Torremaggiore che vogliamo. E’ questa la nostra sfida e sarà possibile con il sostegno dei nostri elettori e simpatizzanti».
I rappresentanti istituzionali del PD hanno confermato il loro sostegno e la vicinanza al territorio. Hanno seguito tutte le fasi di formazione della coalizione e la condivisione del PD Torremaggiore della figura del candidato sindaco Salvatore Leccisotti. Si è respirato un clima di forte entusiasmo e di forte condivisione del senso di responsabilità a cui saranno chiamati per amministrare il paese.

leccisotti-01

 

 

Commenti tramite Facebook

Related posts