Politica Prima Pagina 

Manifesto Civico del Movimento Città Nostra per le Amministrative di Torremaggiore 2016

Il FALLIMENTO POLITICO‐AMMINISTRATIVO certificato dalle recenti dimissioni dell’Amministrazione Comunale e il successivo insediamento del Commissario Prefettizio, nella forma
che abbiamo conosciuto, ha lasciato Il nostro Comune in una situazione drammatica e senza precedenti. Tuttavia esistono all’interno del nostro paese energie profonde in grado di raccogliere le forze disperse e di ridare un futuro alla nostra comunità.

Crediamo che la libertà sia partecipazione e che la partecipazione democratica, attiva e consapevole di tutti i cittadini alla vita amministrativa del proprio paese sia ormai necessaria e indispensabile per far crescere e migliorare TORREMAGGIORE. Ogni cittadino ha l’obbligo morale di provare a rendere TORREMAGGIORE un paese migliore e ha il diritto di partecipare alle scelte amministrative e politiche che riguardano il paese dove vive e dove ha investito in termini economici, familiari, e di vita. Con questo spirito nasce il Movimento Civico “CITTA’ NOSTRA”, che non pretende di essere il toccasana dei problemi del nostro paese, ma che intende portare un contributo di idee per la rinascita della speranza e per la individuazione di un cammino da percorrere, aperto al confronto e al contributo di tutti coloro che si pongono nell’ottica della rinascita e del bene comune.

citta-nostra-tm-logo

Consideriamo la partecipazione attiva dei CITTADINI TORREMAGGIORESI alla vita politico amministrativa del paese un punto cardine e fondamentale del nostro progetto perché siamo consapevoli che il futuro del nostro paese appartiene a NOI TUTTI e soprattutto ai GIOVANI. Crediamo sia urgente un rapporto nuovo tra chi amministra ed i cittadini; un rapporto più aperto, trasparente, partecipativo e partecipato. Ogni cittadino deve sentirsi parte integrante dell’attività amministrativa che lo riguarda, deve avere la possibilità di conoscere, in totale trasparenza, tutte le
informazioni e le scelte amministrative. Negli ultimi anni, non tutto è stato realizzato come doveva essere e tristemente abbiamo visto la nostra TORREMAGGIORE annaspare, pur essendo in possesso di grandi potenzialità e di un territorio che per vocazione potrebbe seminare benessere alla propria popolazione.Senza cadere però nell’altrettanto inutile trappola dei rimpianti, l’obiettivo è ora dare un efficace cambio di marcia, puntando decisamente verso una nuova stagione politica che possa superare e correggere gli errori del passato.

Rivogliamo un paese bello, pulito, efficiente, funzionale, vivibile, coeso, civile, sicuro, attento al bisogno di “senso”, un paese inteso come “Bene comune”, come casa di tutti e di cui tutti
possano essere orgogliosi. Un paese nel quale siano integralmente garantite: l’onestà, la legalità, la correttezza e la trasparenza amministrativa, la partecipazione democratica, la competenza, l’efficienza, il senso delle Istituzioni, la cura degli interessi generali, il risveglio economico e occupazionale, il rispetto dell’ambiente, la
vivibilità, la bellezza cittadina, la cultura, la solidarietà.

È necessario, quindi, il CAMBIAMENTO, affinché emerga una nuova classe di giovani amministratori onesti, competenti, sinceramente democratici e realmente attenti all’interesse generale e al Bene comune. Per fare ciò, nessuno può chiamarsi fuori, tutti dobbiamo farci carico di un compito duro che sarà sicuramente esaltante e che dovrà riportare la politica ai cittadini.
Il movimento si ispira ai principi cardine del cattolicesimo e della Costituzione italiana, ma con una visione che tiene conto dell’attuale momento storico che è – quindi – aperta e senza pregiudizi a tutte le nuove idee di rinnovamento culturale e sociale. Le priorità sui quali si concretizza l’attività del movimento sono la tutela della “FAMIGLIA” quale cellula naturale di insegnamento del senso civico; del “LAVORO”; dei “DIRITTI DELLA DONNA”, nel suo ruolo di madre e lavoratrice; dei “MINORI”, dei “PENSIONATI”, dei “GIOVANI”. Occorre dare una adeguata rilevanza ed impulso ai servizi sociali e allo sviluppo di idee che possano contribuire a creare opportunità lavorative in settori finora poco potenziati.

Il movimento vuole ripartire dal passato con l’auspicio che TORREMAGGIORE possa ritrovare la forza di essere PROTAGONISTA NEL COMPARTO AGRICOLO E DELLE MAESTRANZE ARTIGIANALI, attività
tipiche del ns. territorio.

Il Presidente
Salvatore Leccisotti

Il Coordinatore
Antonio Cicerale

Il Direttivo
Daniele Barrea
Nazzario D’Errico
Vice Presidente Mafalda Di Rienzo
Carmela Costantino Annalisa Pensato
Antonio Tartaglia

Commenti tramite Facebook

Related posts