Prima Pagina 

Ad un passo dall’avvio della raccolta porta a porta della differenziata a Torremaggiore:ecco il documento

Apprendiamo dall’Albo Pretorio on line del Comune di Torremaggiore che in merito all’avvio del progetto di raccolta Porta a Porta per l’avvio in via sperimentale del servizio di raccolta differenziata c’è un documento ufficiale: è la DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE NR. 135 DEL 16/09/2014 ( scarica qui il pdf). Secondo quanto annunciato dal primo cittadino la differenziata partirà il 6 ottobre 2014 partendo dai quartieri San Matteo e Spirito Santo.

tm-diff

Ecco di seguito i dettagli

Progetto l’avvio della FORMA SPERIMENTALE DI RACCOLTA “PORTA A PORTA”denominato “OPERAZIONE PIAZZA PULITA”, PER LA FRAZIONE UMIDO COMPOSTABILE, E SECCO INDIFFERENZIATO, CARTA, VETRO, PLASTICA.

Premessa
Il nuovo servizio di igiene urbana prevede una suddivisione del territorio comunale in zona A (Centro storico), zona B (centri abitati esterni al centro storico), zona E (case sparse). L’avvio del nuovo servizio di raccolta porta a porta prevede la suddivisione del territorio comunale nelle zone di seguito indicate:
o Zona A — Centro storico
o Zona B – (centri abitati esterni ai centri storici)
In tutta la Zona E ricomprendente le case sparse, non servite dal sistema porta a porta, sono state dislocate invece apposite isole ecologiche per la raccolta differenziata dei rifiuti (indifferenziato, vetro, multileggero e carta), ad uso esclusivo degli utenti della medesima zona e con divieto di utilizzo delle stesse da parte di utenze servite dal porta a porta o provenienti da Comuni limitrofi. Occorre disciplinare le modalità di conferimento dei rifiuti solidi urbani da parte
dell’utenza coinvolta, a seguito dell’attivazione dei nuovi servizi di raccolta porta a porta, tenuto altresì conto che anche nelle zone del centro storico sono state distribuite le nuove attrezzature (bidoni condominiali o mastelli) per la raccolta della frazione indifferenziata, in sostituzione della precedente modalità che prevedeva l’utilizzo dei sacchetti. Inoltre si deve dare atto che, ai fini del decoro urbano, con Legge n. 94 del 15/07/09 recante “Disposizioni in materia di sicurezza pubblica”, è stata disposta la sanzione per chi insozza le pubbliche vie, anche gettando rifiuti od oggetti dai veicoli in movimento on in sosta. La Circolare dei Ministero dell’Interno n. 557/LEG/240520.0913^P del 07/08/09 qualifica con il termine insozzare quei comportamenti che determinano l’imbrattamento, il macchiare o lo sporcare il fondo stradale (sia pure temporaneamente ed in modo non irreversibile), alterandone le caratteristiche della superficie, in modo che il suo ripristino non possa avvenire con la semplice rimozione del rifiuto.

TIPOLOGIA DEI MATERIALI DIFFERENZIABILI E CALENDARIO CONFERIMENTO
UTENZE DOMESTICHE E NON DOMESTICHE:
FRAZIONE UMIDA:

(pattumella con busta biocompostabile)
A seguito dell’attivazione della raccolta separata dell’umido, i cittadini dovranno conferire, nel contenitore suddetto, i residui organici (cibo, carne, pesce, frutta e verdura, bustine da tè, fondi caffè, fiori recisi e piante, ceneri spenti di caminetti, erba e foglie, fazzoletti e tovaglioli di uso domestico, gusci della frutta secca). Cosa non conferire nello stesso contenitore: pannolini e assorbenti, stracci anche se bagnati.

INDIFFERENZIATO: (busta comune)
A seguito dell’attivazione della raccolta separata dell’indifferenziato, i cittadini dovranno conferire, nel contenitore suddetto, gli oggetti costituiti da più materiali (rasoi da barba, spazzolini, penne ecc.), gomma, giocattoli, cd, dvd, cassette audio e video, piatti e posate in plastica usa e getta, carta carbone oleata, plastificata, calze in nylon, cocci di ceramica, lampadine, pannolini e assorbenti. Cosa non conferire nello stesso contenitore: rifiuti riciclabili.

PLASTICA: (busta comune)
A seguito dell’attivazione della raccolta separata della plastica, i cittadini dovranno conferire, nel contenitore suddetto, imballaggi con simboli PE, PET, PP, PVC, PS, bottiglie per bibite, flaconi per detersivi, shampoo e dentifrici, contenitori per alimenti, confezioni sagomate, borse e sporte per la spesa di plastica, vaschette porta uova, reti per frutta e verdura, cassette per prodotti ortofrutticoli, polistirolo ad uso domestico (vaschette per alimenti), bacinelle e vaschette.

Consigli: svuotare completamente il contenuto, sciacquare e schiacciare le bottiglie nel senso longitudinale.

Cosa non conferire nello stesso contenitore: oggetti in plastica e gomma (giocattoli, grucce per abiti ecc.), custodie per cd, multicassette, dvd, videocassette, piatti e bicchieri e posta in plastica, tubi e canne per irrigazione, materiali per edilizia ed impiantistica, copertoni e camere d’aria, vasi e sottovasi, cavi elettrici, polistirolo per la protezione di oggetti ed elettrodomestici.

CARTA:(busta comune)
A seguito dell’attivazione della raccolta separata della carta, i cittadini dovranno conferire, nel contenitore suddetto, giornali e riviste, libri, quaderni, fotocopie e fogli vari, scatole per alimenti, volantini pubblicitari, corrispondenza varia, piatti e vassoi di sola carta puliti, cartoni per bevande e alimenti (tetrapak), imballaggi di detersivi.
Consigli: svuotare completamente il contenuto, e piegare accuratamente gli imballaggi per ridurne il volume..
Cosa non conferire nello stesso contenitore: carta plastificata, carta catramata, carta vetrata, cartongesso, sacchi per prodotti per l’edilizia, fazzoletti e tovaglioli di carta usati.

VETRO-STAGNO, ALLUMINIO: (busta comune)
A seguito dell’attivazione della raccolta separata della carta, i cittadini dovranno conferire, nel contenitore suddetto, lattine (bibite ed altro), scatolette per alimentin (tonno, pelati, legumi, ecc.), contenitori anche in acciaio, bottiglie ed altri oggetti
Consigli: svuotare completamente il contenuto e sciacquare.
Cosa non conferire nello stesso contenitore: taniche e barattoli per solventi e vernici, bombolette spray.

Per tutte le frazioni, suddette le utenze dovranno utilizzare i contenitori indicati singoli ovvero i bidoni condominiali, da esporre nei seguenti orari:
Zona B – (centri abitati esterni ai centri storici)
Per le Utenze domestiche e non domestiche dalle ore 20:00 della sera prima alle ore
6:00 della mattina dei giorni di raccolta settimanali stabiliti, ovvero:
LUNEDI’, umido più indifferenziato;
– MARTEDI’, plastica;
– MERCOLEDI’, carta; GIOVEDI’, umido più indifferenziato;
VENERDI’, Vetro, Alluminio e Stagno;

SABATO umido più indifferenziato
Zona A — (centro storico)
Per le Utenze domestiche e non domestiche dalle ore 20:00 della sera precedente alle ore 6:00 della mattina dei giorni di raccolta settimanali stabiliti, ovvero:
– LUNEDI’, umido più indifferenziato; MARTEDI’, plastica;
– MERCOLEDI’, carta;
– GIOVEDI’, umido più indifferenziato;
– VENERDI’, Vetro, Alluminio e Stagno;
– SABATO umido più indifferenziato

La Società cooperativa Edilverde garantirà lo svuotamento dei mastelli e dei bidoni a partire dalle ore 6:00 ed entro le ore 12:00. Le utenze sono tenute a
ritirare dal suolo pubblico tutte le attrezzature esposte possibilmente subito dopo lo svuotamento da parte degli operatori e comunque entro le ore 15:00. L’elenco delle tipologie di rifiuto conferibili per le suddette tipologia non è esaustivo quindi in caso di dubbio il cittadino, qualora sussistesse il dubbio, potrà conferire il rifiuto come indifferenziato.

INGOMBRANTI: sarà attivato il servizio di raccolta gratuita degli ingombranti per i cittadini con ritiro al piano terra dell’abitazione, chiamando il numero 3397003674, nei giorni feriali, dalle ore 9:00 alle ore 13:00 o inviando una email a: Torremaggiore@edilverdecoop.it

Al momento della prenotazione telefonica, l’utente dovrà comunicare, la lista dei rifiuti di cui intende disfarsi (max 3 pezzi), per l’organizzazione del ritiro.

Commenti tramite Facebook

Related posts