Venerdì, Aprile 27, 2018
   
Text Size

Torremaggiore on-line


Iscriviti Gratis alla newsletter su Torremaggiore

Intervista a tutto campo al Sindaco di Torremaggiore Vincenzo CIANCIO

Pubblichiamo l'intervista a tutto campo realizzata da Michele Antonucci al Sindaco di Torremaggiore Vincenzo CIANCIO, all'interno sono sono presenti domande dirette al primo cittadino della città federiciana.  L'intervista è stata pubblicata sul Portale Capitanata.it

 

Segue l’intervista realizzata al Sindaco di Torremaggiore Vincenzo Ciancio effettuata da Michele Antonucci e pubblicata sul Portale Capitanata.it

Il Sindaco di Torremaggiore Vincenzo Ciancio

Nel suo videospot elettorale Lei sosteneva “Credo sia arrivato il momento di dare una svolta a Torremaggiore ,con progetti e persone nuove…” Rifarebbe tutto quello che ha fatto? Si ricandiderebbe?
Assolutamente sì, è una scommessa ancora aperta

In che stato ha trovato il Comune di Torremaggiore?
Appena mi sono insediato ho riscontrato un attivo di 9.000,00 euro, ma nella prima settimana di gestione ho firmato rimborsi per oltre 30.000,00 euro derivanti da decreti ingiuntivi a causa di incidenti, ho trovato la sospensione del versamento ai dipendenti comunali dei contributi all’INPDAP a causa del terremoto ed inoltre ho riscontrato sui contratti per i parchi eolici una anticipazione di 1.200.000,00 di euro che non sono stati accantonati a buon fine,questi soldi se non passano i progetti l’Ente li dovrà restituire interamente alla Regione Puglia. Questi soldi sono stati utilizzati per colmare il deficit di bilancio precedente.

Ha intenzione di nominare nuovi assessori?
Al momento non c’è alcuna necessità, la giunta è numericamente autonoma ed è ben rappresentata da tecnici professionisti di alto profilo.

Nel suo programma ha citato l’etica e la morale per gli amministratori,ha pensato di farsi portavoce di una proposta bi-partisan per non candidare alle elezioni comunali condannati con sentenza penale passata in giudicato per reati gravi?
Ritengo che sia un obbligo morale per gli amministratori ragionare utilizzando l’etica nella cosa pubblica, e condivido le dimissioni dei politici a seguìto di problemi con la giustizia, ritengo inoltre che la coalizione di centrodestra che mi appoggia in consiglio comunale ha la mia stessa visione.

Cosa ha realizzato sino ad ora per la collettività?
La nostra guida resta il programma, condiviso e arricchito con obiettivi programmatici delle altre coalizioni di centro e di centrodestra. Abbiamo realizzato la Consulta per l’Agricoltura, attiveremo a breve il trasporto pubblico per gli alunni delle scuole medie e superiori, dopo che ci perverranno i moduli dalle segreterie delle rispettive scuole. Sensibilizzo inoltre i nostri giovani ad aderire a questa iniziativa, che entro la fine del 2011 ci consentirà di dare a Torremaggiore degli autobus di linea, anche se c’è mancanza di fondi si cercheranno perché c’è la seria intenzione di realizzare questo servizio per la collettività.
Abbiamo indetto un bando di gara per 4 milioni di euro per la costruzione di un asilo nella zona nord, c’era l’intenzione di realizzarne un altro nella zona sud ma il Comune non riesce a coprire la somma iniziale di 250.000,00 euro e quindi il progetto è stato rinviato. Abbiamo migliorato il contratto di quartiere di 3 milioni di euro riguardante l’area ex Pro Loco in Via Sacco e Vanzetti che prevedeva la realizzazione di nuove case, ed inoltre abbiamo attivato la programmazione sostenibile in accordo con altri ventitré sindaci per la riduzione dei gas serra che sarà definita nel dettaglio in tempi brevi.

Cosa pensate di realizzare nel breve periodo e nel medio/lungo periodo?
Nel breve periodo realizzeremo il Tavolo Verde per l’agricoltura e ci concentreremo sulla realizzazione del trasporto pubblico urbano. Inoltre abbiamo avuto il finanziamento di 250.000,00 euro per l’installazione di pannelli fotovoltaici presso il Palasport. Attraverso i finanziamenti del Progetto Life Fortore cureremo il Bosco di Dragonara ed inoltre ci sarà un rimboschimento nella zona Spirito Santo in una area di 3 ettari.
Entro la fine del 2011 realizzeremo la consulta per le associazioni, faremo la raccolta differenziata in modo più serio, passando dall’attuale 7% di percentuale di raccolta differenziata al 15%, faremo ripartire la Zona Pip che sarà il motore di sviluppo per la nostra cittadina.

Sicurezza locale:cosa risponde ai cittadini che chiedono con insistenza maggiore presenza da parte della Polizia Municipale? In molte strade principali la sosta selvaggia in seconda e terza fila non conosce limiti,non crede che occorra una seria politica di tolleranza zero?
Io ho sollecitato molto il Comando ma questi episodi accadono quando i vigili urbani hanno terminato il proprio turno di lavoro. Ho avuto molti dati positivi dall’Arma dei Carabinieri per la loro azione incisiva sul nostro territorio. Comunque la mia amministrazione punterà all’installazione di telecamere a circuito chiuso per la videosorveglianza di Corso Matteotti e di altre strade principali, sarà quindi un intervento che darà maggiore sicurezza anche ai commercianti del Corso.


Cosa stà facendo la sua Amministrazione per incrementare la dotazione infrastrutturale locale? Che progetti saranno realizzati in tempi brevi?

La sistemazione dei tratturi del nostro agro sarà realizzata con il 30% dei proventi derivanti dalle risorse dell’energia alternativa, ed inoltre prevediamo l’abbattimento dell’ICI sui terreni agricoli o la sua finalizzazione esclusiva per la viabilità rurale.

Cosa stà facendo la sua Amministrazione per l’agricoltura e per il verde pubblico?
Abbiamo attivato la Consulta per l’agricoltura e a breve seguirà il tavolo verde. Abbiamo attivato progetti di riforestazione anche con i contratti di quartiere, prevediamo il rifacimento della villa comunale “Federico II” entro l’estate 2011 e quando ci saranno fondi riqualificheremo la Pineta Comunale “”Baden Powell” dato che un finanziamento di 2 milioni di euro per qull’area non è andato a buon fine. Tengo a precisare che gli alberi presenti NON saranno tagliati.


Cosa stà facendo la sua Amministrazione per incrementare la presenza imprenditoriale delle aziende nella Zona Industriale? Non crede che la politica dovrebbe mettere le aziende nella condizione di investire nel nostro territorio?

Le false promesse di lavoro sono una cosa che ho condannato durante la campagna elettorale e c’è da parte mia la volontà di mettere le imprese nella condizione di investire, con la riprogettazione della Zona Pip e concertando delle azioni mirate con il Consiat e con la CCIAA. Anche se voglio invitare i miei concittadini, a non investire solo nel mattone comprando la doppia casa per i figli ed i nipoti, che non resteranno a Torremaggiore.

Come giudica la Riforma della PPAA fortemente voluta dal Ministro Brunetta? Che reale impatto ha avuto per il nostro Comune? Avete progetti per tagliare i costi del Palazzo?
Il Ministro Brunetta è molto bravo con gli slogan,ma non servono solo quelli! Dobbiamo cambiare il modello, ereditiamo delle cattive abitudini che vengono da lontano, gli impiegati devono essere più motivati nell’esercizio del proprio lavoro. Inoltre rasentiamo il ridicolo se Le dico che il Comune deve indire un bando di gara per 700,00 euro!


Come giudica il declassamento dell’Ospedale San Giacomo di Torremaggiore,imposto dalla Regione Puglia senza alcuna concertazione con gli enti locali?

Ritengo che sia il metodo più errato imporre;la Regione scarica su noi il modo di fare di Tremonti che impone a loro! Il nostro territorio deve essere protagonista, si può risparmiare riorganizzando al meglio la sanità e non penalizzando il nostro territorio. Noi abbiamo proposto un ragionamento serio con il documento che è stato approvato all’unanimità all’ultimo consiglio comunale del 20 settembre. Nel caso in cui la Regione non vorrà ascoltare le nostre ragioni, sono pronto a mobilitare la cittadinanza e condurla a Bari alla sede della Regione.

L’anatra zoppa locale ritiene che sia un vecchio ricordo oppure un pericolo imminente? Ritiene di sentirsi come Romano Prodi?
Anche quando sono stato eletto ero sicuro di poter governare, è prevalsa la responsabilità da parte delle forze politiche locali per poter realizzare un governo di salute pubblica. La fiducia con i cittadini và guadagnata con i fatti ,ed anche in caso di mie dimissioni per mancanza di numeri per governare saprò comunicare al mio popolo tutto quello che ho fatto per loro.

Il Ministro Fitto in rappresentanza del Governo all’inaugurazione della Fiera del Levante ha sostenuto che il Sud spende male i finanziamenti europei, Lei ritiene che per Torremaggiore sia stato fatto tutto il possibile per reperire fondi per sviluppare la nostra cittadina in passato? A quali finanziamenti è possibile attingere oggi per Torremaggiore?
Questa volta abbiamo la possibilità di ottenere il massimo dei finanziamenti, grazie al fatto che c’è lo stesso colore politico a Torremaggiore e a Bari, in passato questo non è stato possibile….
In passato è stato fatto parecchio ma oggi la Regione è con noi anche se i trasferimenti dallo Stato centrale saranno sempre di meno.

L’ex premier britannico Tony Blair al Sole 24 Ore il 10 settembre 2010 ha sostenuto: La sinistra vincerà quando deciderà di voler vincere. Deve fare una sola cosa: analizzare il mondo come il mondo è oggi, non com’era, o come vorrebbe che fosse, o come avrebbe voluto che fosse stato. Valuta il mondo com’è e troverai le risposte giuste. È ricetta buona per tutti: i partiti progressisti vincono quando sono all’avanguardia nel capire il futuro, sono sconfitti quando diventano una brutta copia dei conservatori. Quelli con la “c” minuscola.

Condivido totalmente questo approccio e aggiungo che i progressisti italiani devono guardare al futuro, c’è la necessità di far prevalere la responsabilità, occorre mettere da parte gli interessi delle correnti dei partiti, meno risse e meno contestazioni faranno il resto. La dialettica risolutiva è la medicina, basta con lo stillicidio interno!

Come giudica la recente sconfitta del Partito Socialdemocratico svedese? Anche il modello socialista svedese è in crisi?
Non credo, penso che la sconfitta elettorale sia da attribuire alla crisi che non ha risparmiato nessuno, e che penalizza chi governa. Non credo che il modello svedese sia in discussione. Credo che la dobbiamo smettere di dare la colpa agli immigrati e alla fasce deboli, la colpa della crisi non è da attribuire a loro!

Per il 150° anniversario dell’Unità d’Italia cosa pensa di realizzare a Torremaggiore per trasmettere alle giovani generazioni i valori fondativi della Patria?
Stiamo lavorando ad un progetto che vedrà insieme l’Assessorato alla Cultura e l’Università degli Studi di Foggia che consisterà nella sistemazione dei registri comunali del 1861, che saranno visibili per la prima volta alla collettività. Voglio anche dare una notizia in anteprima:entro fine anno riapriremo la Biblioteca Comunale De Angelis nello storico palazzo di Via Cairoli, oltre alla riapertura del Museo dedicato a Fiorentino e quello all’arte contadina.

Cosa ne pensa del federalismo fiscale?
Io sono ottimista di natura, ma ritengo che questo federalismo faccia diventare ancora una volta più sviluppate le regioni del Nord e sempre più povere quelle del Mezzogiorno. Le sedi centrali delle aziende sono a Roma e a Milano quindi le tasse si pagano là, noi abbiamo delle sopravvenienze basse e pochissime entrate. Come ci finanzieremo?

Crede che con l’attuale crisi il ruolo del sindacato in Italia debba essere riconsiderato?
Sì! Occorre passare da un ruolo conflittuale ad un modello partecipativo che veda i lavoratori parte attiva dell’azienda come azionisti di sé stessi.

Ritiene che ci sia il rischio di un ritorno agli anni di piombo dopo gli attacchi e le contestazioni accese che ha subìto il leader CISL alla Festa del Pd di Torino?
No, credo che prevarrà la responsabilità, ma il Governo deve lavorare molto di più per tutti.

Tra Vendola e Casini chi sceglierebbe?
Vendola ha creato un modello di sviluppo per la Puglia, Casini vuole rompere con il bipolarismo ma ripropone il vecchio…..anche se molti dei suoi valori sono ampiamente da me condivisi.

Tra D’Alema e Fini chi sceglierebbe?
Senza indugio Massimo D’Alema

Chi vorrebbe come futuro Premier?
BERSANI

 

Per commentare l'intervista clicca qui