Domenica, Gennaio 21, 2018
   
Text Size

Torremaggiore on-line


Iscriviti Gratis alla newsletter su Torremaggiore

Video Consiglio Comunale del 9 novembre 2010: il PDL ritira l'appoggio programmatico

Si è svolto il Consiglio Comunale di Torremaggiore con l'approvazione dei punti previsti all'ordine del giorno, una inaspettata risposta  politica deriva da parte del Popolo della Libertà  che ha deciso di ritirare l'appoggio programmatico al Sindaco Ciancio.

 

Segue articolo di Michele Antonucci pubblicato sul sito della testata giornalistica Capitanata.it, Portale e Giornale di Foggia e Provincia.

Durante la seduta del Consiglio Comunale del 9 novembre 2010 il PDL ha preso una posizione netta, dopo il silenzio successivo alla seduta deserta del 30 novembre 2010. Il capogruppo pidiellino ha sostenuto al termine del suo intervento: “Usciamo dall’accordo di programma”. La seduta è stata estremamente accesa con gli interventi del Capogruppo Indipendente e del Capogruppo FLI Lino Monteleone che hanno chiesto le ragioni che hanno portato all’assenza del PdL – Nuovo PSI nella scorsa seduta, ribadendo con insistenza dove sia finito il senso di responsabilità, perno del governo di salute pubblica? I suddetti interventi sono terminati chiedendo le dimissioni del Sindaco. Sono intervenuti anche la dott.ssa Mina Leccese (Lista Civica Mina), il consigliere Ennio Marinelli (PD), il Capogruppo PD Enzo Quaranta, il Capogruppo IDV Nirchio ed anche i consiglieri Lamedica e Faienza del PDL.

La dott.ssa Leccese nel suo intervento ha ribadito che le sue dimissioni da vice presidente del consiglio sono passate inosservate , ha attaccato la giunta sulla mancanza di trasparenza, chiarezza, ed infine ha sostenuto che non si ritrova nel teatrino della politica locale ; ecco le ragioni che l’hanno portata a confluire nell’opposizione. Il Sindaco Vincenzo Ciancio fa quadrato attorno alla giunta spiegando le difficoltà che l’amministrazione sta riscontrando, partendo dalla crisi macroeconomica , il taglio dei trasferimenti agli enti locali ma evidenzia il superamento dei personalismi per il bene della cosa pubblica . I progetti approvati dall’Amministrazione sono molti e ci saranno parecchie novità nei prossimi mesi che vedranno l’attuazione di molti punti del cronoprogramma, sebbene ci siano delle difficoltà burocratiche. Scambi di accuse pesanti tra i consiglieri presenti in aula, ma ora? Cosa succederà dopo il ritiro dell’appoggio programmatico da parte del partito che ha reso possibile il governo di salute pubblica?

SEGUIRANNO AGGIORNAMENTI NELLE PROSSIME ORE

 

COMMENTA LA NOTIZIA SUL BLOG DI WWW.TORREMAGGIORE.COM