Prima Pagina 

Relazione finale del servizio civile nazionale dal titolo Castello in Mostra: ecco i dettagli

Un anno è ormai trascorso dall’inizio del progetto di Servizio Civile Nazionale, dal titolo “Castello in mostra”, attivato presso il Comune di Torremaggiore per l’anno 2016/17. Per la prima volta il Comune di Torremaggiore ha indetto un progetto di Servizio Civile nell’area di intervento D relativa al patrimonio artistico e culturale e in particolare alla cura e conservazione
delle biblioteche (area D01) e alla valorizzazione del sistema museale pubblico e privato (area D04).

L’obiettivo principale del percorso è stato quello di valorizzare l’enorme potenziale del Castello Ducale, di potenziare i servizi della Biblioteca e rendere maggiormente fruibile il polo museale; pertanto sono state scelte cinque volontarie: Mariangela Pappani nel ruolo di operatore culturale, Maria Celeste nel ruolo di operatore del servizio di documentazione e delle pubbliche relazioni, Ilaria Palma e Isabella Faienza hanno svolto la funzione di operatore di biblioteca e Olga Costantino ha ricoperto il ruolo di operatore di vigilanza. Ogni volontaria ha svolto le attività inerenti al proprio ruolo nel progetto: l’addetta al museo nelle visite guidate, l’addetta alla comunicazione in tutto quello che comportano le attività di ufficio
stampa, le addette alla biblioteca nelle attività di supporto agli utenti e catalogazione e l’operatore di vigilanza nel supporto alla logistica e alla vigilanza in ogni attività o evento.

In ogni occasione la collaborazione e l’interscambiabilità dei ruoli si è rivelata fondamentale per ideare e dare supporto ad attività rivolte agli utenti della biblioteca, ai visitatori del museo, alle scolaresche (scuola dell’infanzia, primaria, secondaria di 1° e 2° grado), ai gruppi e a tutti i partecipanti agli eventi culturali promossi dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Torremaggiore. Come da progetto le volontarie hanno svolto nei tempi previsti le ore di formazione specifica con Egizia Celozzi (OLP e formatore interno), Salvatore Iannitto (bibliotecario e formatore interno), e le ore di formazione generale con le formatrici esterne Maria La Riccia e Genè Ciaccia. Innumerevoli le attività realizzate grazie al supporto delle volontarie e quelle ideate dalle stesse, le quali sono diventate un vero e proprio punto di riferimento per i molti utenti della biblioteca.

Le stesse attività sono state pedissequamente monitorate e riunite in relazioni mensili e trimestrali. Relativamente agli obiettivi specifici previsti per il Polo Museale si può verificare un
miglioramento dell’accessibilità al Museo in termini di giorni ed orari di apertura attraverso l’istituzione di due giorni fissi di apertura, ovvero tutti i venerdì (a pagamento) e la prima domenica di ogni mese (gratuita), nonché attraverso aperture straordinarie in occasione di numerosi eventi, quali: Festa del Vino, Castello in Mostra (durato una settimana), Festa dell’Olio, 8 marzo apertura gratuita per le donne, Aperitivo al Castello (quattro appuntamenti), motoraduno nazionale del Vespa Club (oltre 300 visitatori), Corteo Storico di Fiorentino e Federico II, GirOlio 2017. Le volontarie hanno, inoltre, accolto numerosi visitatori pervenuti, con o senza prenotazione, in particolare nel mese di Agosto, ed hanno ideato diversi laboratori museali, con attività ludico-didattica finale, rivolti agli alunni delle classi elementari e medie: “C’era una volta a casa mia”, “Strada che fai storia che trovi”, “Insieme al Castello” e “Insieme nel Borgo Antico” con i ragazzi dell’Anffas Onlus Torremaggiore, visita guidata e attività ludica finale per i ragazzi delle scuole medie di Torremaggiore e Villafalletto partecipanti ad un progetto di gemellaggio e infine il laboratorio estivo multidisciplinare: “Attacco d’Arte”.

Tutte le attività realizzate nel Museo Civico sono state costantemente pubblicizzate, recensite e monitorate: oltre 1000 visitatori nelle undici giornate di apertura gratuita, circa 200 visitatori durante le 29 giornate di apertura a pagamento, circa 800 studenti durante le 30 visite guidate per scolaresche, circa 20 visitatori durante le 2 visite (museo e borgo antico) con i ragazzi dell’Anffas Onlus, 30 ragazzi durante il laboratorio estivo “Attacco d’Arte”. Per quel che riguarda, invece, la Biblioteca Comunale M. De Angelis, anche in questo caso l’attività
delle volontarie ha permesso di migliorare la qualità dei servizi e l’orario di accessibilità per gli utenti, attraverso l’aggiunta di un giorno di apertura (ovvero il venerdì pomeriggio) e garantendo l’accessibilità, per i lettori e gli studenti, anche nel mese di Agosto. Contemporaneamente, nello stesso mese, le volontarie si sono dedicate all’allestimento del Bibliopoint in Villa Comunale con attività di bookcrossing per gli adulti e angolo lettura per bambini.

La presenza delle cinque risorse ha permesso l’utilizzo di tutte le sale della Biblioteca in virtù di una maggiore sorveglianza, ha favorito agli utenti un supporto nella scelta del libro così da farli affezionare all’ambiente e alle stesse ragazze. Diverse sono le attività grazie alle quali le volontarie sono diventate un vero e proprio punto di riferimento per gli utenti: l’iniziativa “Leggilo perché” rivolta a tutti gli utenti, la “Tessera del Buo Lettore” dedicata agli studenti della scuola primaria e secondaria di 1° grado, la vetrina del mese, le
“Storie del venerdì” con i ragazzi del Centro Minori Iqbal, varie iniziative con i ragazzi dell’Anffas e l’attività di Bibliopont in Villa. Le volontarie hanno svolto costantemente il servizio di prestito, catalogazione e supporto agli utenti nella scelta del libro, ma nel contempo si sono occupate del riordino degli scaffali, dell’allestimento della sezione locale e dell’ideazione e realizzazione di diversi laboratori e letture animate per le scolaresche: lettura animata in occasione della Festa dell’Albero, lettura di Natale con gli alunni della scuola primaria, lettura dell’Opera di Dickens “Canto di Natale” per i ragazzi del Centro Minori Iqbal e le “Storie del venerdì” con gli stessi ragazzi; infine varie letture animate durante i
laboratori museali e con i ragazzi dell’Anffas Onlus Torremaggiore.

Per la prima volta la Biblioteca Comunale ha partecipato al “Maggio dei libri”, campagna nazionale di promozione della lettura, attraverso la realizzazione di varie attività inserite nel macro-evento dal titolo “A Maggio Girano Libri”. “Ogni angolo…una storia”, “Ma che bel Castello”, “Le storie del venerdì”, “Week-hand anticipato” con Grande Gioco nella Città di Oz, la premiazione della Tessera del Buon Lettore e l’allestimento della “Vetrina del mese” da parte degli utenti sono i progetti e le iniziative ideate dalle volontarie in occasione del Maggio dei Libri. Il gruppo ha prestato supporto nelle diverse attività ideate e organizzate dall’Assessorato alla Cultura: lettura animata a cura dell’attore Vito De Girolamo, “MEMENTO” a cura dell’artista Daniela D’Elia, Giornata Mondiale della poesia. Infine le volontarie hanno ideato e realizzato i laboratori settimanali estivi: “Io ricreo” e “Storie a portata di mano”.
Anche le attività realizzate nella Biblioteca Comunale sono state costantemente pubblicizzate, recensite e monitorate: a partire dal mese di novembre la biblioteca conta più di 300 nuovi utenti tesserati, durante l’anno più di 1000 bambini e ragazzi hanno partecipato ai laboratori e alle diverse iniziative realizzate nella Biblioteca Comunale.

In merito alle attività di comunicazione, la volontaria addetta ha redatto più di 90 comunicati di promozione e recensione degli eventi sopraindicati. Ciò è stato possibile attraverso l’utilizzo di diversi canali, quali: la pagina facebook “Arte e cultura a Torremaggiore” che conta più di 400 nuovi utenti, il rapporto costante con le varie testate giornalistiche locali e il coinvolgimento diretto dei partecipanti agli eventi attraverso il canale di posta elettronica che registra un incremento di utenti e 7 nuove mailing list. A fronte dei risultati sopraelencati, possiamo senz’altro affermare che le volontarie, grazie al progetto “Castello in mostra”, hanno acquisito conoscenze della macchina amministrativa, della rete di istituzioni, enti e associazioni coinvolti nelle attività. Hanno, inoltre, acquisito e stimolato la capacità di partecipazione civica e di impegno sociale, volta alla valorizzazione e tutela del bene
comune quale è il Castello Ducale di Torremaggiore con gli annessi servizi del Museo Civico e della Biblioteca Comunale. Operando in un contesto di rilievo culturale, le volontarie, hanno
sviluppato capacità relazionali con un’utenza molto variegata, migliorando le proprie competenze comunicative; inoltre ciò ha favorito loro l’acquisizione di capacità tecniche di base per la gestione di un evento culturale e del patrimonio librario.

Infine le stesse hanno acquisito padronanza delle conoscenza nel settore storico-artistico del “contenitore Castello”. Grazie al progetto ogni volontaria ha acquisito, sul piano personale, capacità organizzativa, capacità di operare in gruppo e confrontarsi, autostima, capacità di ascolto e la conoscenza delle diverse realtà di bisogno presenti sul territorio di riferimento. Certamente l’insieme di queste risultanze ha permesso alle volontarie di ottenere, in termini di opportunità di lavoro, le competenze per svolgere, in futuro, mansioni legate ai servizi didattici, ai servizi relativi al polo museale e al patrimonio librario.

Commenti tramite Facebook

Related posts