Politica Prima Pagina 

Le opposizioni richiedono consiglio comunale sul futuro del PTA San Giacomo di Torremaggiore e sul ripristino della presenza del personale medico al Punto di Primo Intervento h24

Al Sign. Presidente del Consiglio comunale di Torremaggiore
p.c. Al Sign. Sindaco Comune di Torremaggiore
Al Sign. Segretario Generale Comune di Torremaggiore

Loro sedi

Oggetto: Richiesta di convocazione urgente del Consiglio comunale, in seduta monotematica.

I sottoscritti consiglieri comunali, Di Pumpo Emilio, Leccisotti Salvatore, Barrea Daniele, Zifaro Gianluca, Lamedica Anna Maria, Faienza Marco e Petta Giovanni;

visto

Il provvedimento della Direzione Generale dell’Asl-Fg, disposizione I.D. n.1198257 del 19/12/2017, con il quale ha disposto, ancora una volta, la sospensione della operatività notturna del Punto di Primo Intervento (PPIT) di Torremaggiore e San Marco in Lamis, dalle ore 20,00 alle ore 8,00 del mattino successivo, a far data dal 23/12/17, temporaneamente, fino a nuove disposizioni;

considerato

il reiterato comportamento della Direzione Generale dell’Asl-Fg, non rispettoso dell’impegno assunto con il Sindaco di Torremaggiore, nell’incontro tenutosi il 6 Agosto 2016, in cui si faceva presente che il primo provvedimento dell’estate 2016 era dovuto alla emergenza estiva di quell’anno e che, quindi, si trattava di una disposizione transitoria, assicurando per il futuro la normale e regolare attività del Servizio, mentre registriamo il successivo ripetersi dell’identico provvedimento per il periodo estivo del 2017 ed in questo ultimo periodo natalizio e di inizio anno 2018, creando sconcerto ed ulteriore disagio.

Preso atto

altresì, del mancato completamento dell’assetto organizzativo e funzionale del PTA di Torremaggiore, in base a quanto previsto dell’apposito Regolamento regionale di programmazione n.14 del 3 Giugno 2015, dopo l’avvenuta dismissione e riconversione dell’ex Ospedale “S.Giacomo” di Torrremaggiore, che non vede ancora attivati i seguenti Servizi:
n. 6 posti letto (p.l.)  dell’Ospedale di Comunità pediatrica; n.20 posti letto (p.l.) della RSA-R1 per anziani; n.8 posti letto (p.l.) Rene;
l’Ambulatorio infermieristico. A tutto ciò si aggiunge la necessità di un potenziamento della radiodiagnostica, analisi cliniche e specialistica ambulatoriale.

Viste

le ripetute ed inascoltate denunce nei confronti della Direzione Generale dell’Asl-Fg, atte a rimuovere le suddette criticità e le nostre sollecitazioni, anch’esse senza alcun esito, nei confronti del Sindaco a mostrare maggiore incisività ed interesse nell’affrontare un problema di primaria importanza che riguarda la tutela della salute dei cittadini;

viste

infine, le Delibere del Consiglio comunale n.25 del 23/3/1999 e n.10 del 28/2/2008 di istituzionalizzazione e di modifica della Consulta comunale socio-sanitaria;

chiedono

ai sensi dell’art.8,c.2 del Regolamento, la convocazione urgente del Consiglio comunale, in seduta monotematica, aperta al pubblico, allo scopo di definire un’azione unitaria e maggiormente efficace nei confronti delle autorità competenti in materia sanitaria, a tutela dei nostri cittadini e dell’intero territorio; o.d.g.:
1) Verifica dello stato dell’organizzazione e funzionamento del Presidio Territoriale di Assistenza(PTA) di Torremaggiore;
2) Modifica componenti della Consulta socio-sanitaria comunale, di cui alla D.C.C. n.10 del 28/2/2008.

A tal fine, si chiede al Sign. Presidente del Consiglio comunale di invitare a prendere parte ai lavori dello stesso Consiglio il Direttore Generale dell’Asl-Fg e l’Assessore regionale alla Salute delle Regione Puglia.

Distinti saluti

Torremaggiore, 11 Gennaio 2018

I Consiglieri comunali di opposizione

Commenti tramite Facebook

Related posts