Brevi News Politica Prima Pagina 

E’ nato a Torremaggiore il Comitato permanente per la salvaguardia del diritto alla salute dei cittadini dell’Alto Tavoliere

 

 

ALLA CORTESE ATTENZIONE

  • PRESIDENZA DELLA REGIONE PUGLIA 
  • DIREZIONE GENERALE ASL FG
  • e p.c. Sindaci Comuni dell’Alto Tavoliere della Puglia

 

Oggetto: partita da  Torremaggiore la nascita del Comitato permanente per la salvaguardia del diritto alla salute dei cittadini dell’Alto Tavoliere

 

In data 8 maggio e 10 maggio 2018 ci sono stati i primi incontri tra alcune associazioni presenti a Torremaggiore per unire le forze in virtù della salvaguardia del diritto alla salute dei cittadini residenti a Torremaggiore e nell’Alto Tavoliere.
Si è discusso su congiunte attività da programmare, finalizzate nell’esclusivo interesse della cittadinanza per evitare nuovamente nuove beffe in ambito sanità. Tra le priorità si è scelto di proporre anche una nuova raccolta firme da estendere anche ai comuni limitrofi e delle manifestazioni pubbliche da pianificare.
Come è noto, al Punto di Primo Intervento di Torremaggiore è dal 23 dicembre 2017 che l’ASL FG ha disposto la sospensione dell’attività medica durante le ore notturne, ovvero dalle ore 20 alle 8 del mattino. Il provvedimento era stato giustificato da un problema di carenza di medici del Servizio Emergenza/Urgenza.

Nel frattempo a gennaio 2018 è partita on line dal portale web www.torremaggiore.com una petizione per il ripristino immediato della presenza h24 del personale medico che ha raggiunto quota mille adesioni on line; il Consiglio Comunale di Torremaggiore in data 2 febbraio 2018 ha approvato all’unanimità un documento nel quale veniva richiesto l’immediato ripristino del personale medico h24 a Torremaggiore e l’attuazione del Piano Sanità della Regione del 2015, che prevede l’attivazione di nuovi servizi e nuovi posti letto territoriali per arrivare a quota 54.
Preso atto che agli inizi di aprile 2018 viene reso pubblico anche che la Regione Puglia ha disposto entro il 30 aprile 2018 la chiusura dei 39 Punti di Primo Intervento presenti in tutto il territorio regionale e con riferimento alla Capitanata il provvedimento riguarda le città di Monte Sant’Angelo, Vieste, Vico del Gargano, San Marco in Lamis e Torremaggiore. La Regione ha previsto per i P.P.I. che superano le seimila prestazioni annue, tra cui Torremaggiore, una postazione fissa con personale del 118 che sostituirà quello ospedaliero e che, a differenza di oggi, potrà garantire interventi anche al di fuori della postazione, pienamente integrati nel sistema 118.

PREMESSO CHE

Torremaggiore gestisce direttamente un bacino di utenza di oltre trentacinquemila persone ( include Torremaggiore e le realtà cittadine limitrofe: San Paolo di Civitate, Serracapriola, Chieuti, Casalvecchio di Puglia, Casalnuovo Monterotaro, Castelnuovo della Daunia ) e non ci si deve meravigliare se arrivano al P.P.I. della città federiciana anche cittadini della vicina San Severo nonchè da Apricena e Sannicandro Garganico a causa degli elevati tempi di attesa al Masselli Mascia. Va ricordato che, il personale medico ed infermieristico del PPI di Torremaggiore svolge ed ha sempre svolto con grande competenza la gestione dei codici bianchi e verdi ( ma anche la gestione e la normalizzazione dei codici gialli e rossi) evitando così da sempre il sovraffollamento del Pronto Soccorso del Presidio Ospedaliero Masselli Mascia di San Severo ( distante 10 km) , degli Ospedali Riuniti di Foggia ( distante 45 km) e di Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo ( distante 42 km) già saturi per l’elevato bacino di utenza. Il ruolo di filtro, realizzato dal presidio di Torremaggiore, non può e non deve venire meno! Va, infine, evidenziato che il prosieguo della presenza h12 del personale medico, andrebbe, di fatto, a compromettere la statistica globale del 2018 con tutti i rischi correlati per il mantenimento futuro dei servizi, oggi presenti per i presidi che superano le seimila prestazioni annue.

CONSIDERATO CHE

Ad oggi Torremaggiore ed il suo indotto continuano a non avere personale medico presso il PPI dalle ore 20 alle ore 8, continuando ad intasare la rete emergenza/urgenza dei vicini presidi ospedalieri di San Severo, San Giovanni Rotondo e Foggia;

Ad oggi presso il PTA ( Presidio Territoriale di Assistenza) San Giacomo i servizi sanitari da implementare previsti da un Protocollo di Intesa tra ASL FG e Comune di Torremaggiore sottoscritti nel 2011 e confermati dal Regolamento Regionale del 04/06/2015 n°14 non si sono concretizzati;

Il Consiglio Comunale di Torremaggiore in data 02/02/2018 ha approvato all’unanimità l’ennesimo documento in cui veniva richiesto l’immediato ripristino h24 del servizio medico e l’attuazione dei nuovi servizi per il PTA San Giacomo ma la Regione Puglia non ha risposto;

IL NASCENTE COMITATO

Ai sensi dell’articolo 32 della Costituzione Italiana che prevede la tutela della salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività

Ai sensi dell’articolo 10 / Titolo II dello Statuto della Regione Puglia che recita: La Regione tutela e promuove la qualità della vita dei cittadini, con particolare attenzione alle condizioni dei diversamente abili, garantisce la sicurezza sociale e il diritto alla salute e all’assistenza

CHIEDE

1. l’immediato ripristino del servizio medico h24 presso il Punto di Primo Intervento di Torremaggiore;
2. l’attuazione dei servizi sanitari per il PTA San Giacomo di Torremaggiore previsti dal Regolamento regionale n°14 del 4/06/2015.

 

 

ASSOCIAZIONI PROMOTRICI DEL PRIMO DOCUMENTO CIVICO

ALFA TEAM Associazione Culturale Telematica
AVIS sezione di Torremaggiore
AVO – Associazione Volontari Ospedalieri sezione di Torremaggiore
Acli (Associazioni Cristiane Lavoratori Italiani)  di Torremaggiore
FAP (Federazione Anziani e Pensionati)
ANFFAS sezione di Torremaggiore
FIDAS sezione di Torremaggiore
Pro Loco Torremaggiore
Associazione Agricoltori Torremaggiore
Associazione Sacco & Vanzetti – Torremaggiore
Associazione Culturale Tradizione di Fuoco
Associazione Musicale e Culturale MOZART
Associazione Culturale Insieme per Torremaggiore
Associazione Mirko Valerio Emanuele di Torremaggiore
Centro Attività Culturali Don Tommaso Leccisotti
Impegno Politico Torremaggiore
Associazione Torremaggiore MIA

 

 

Tutti i cittadini e le associazioni impegnate sul territorio che vogliono condividere questa battaglia per la salvaguardia del diritto alla salute della nostra comunità, possono contattare il Comitato alla seguente casella di posta elettronica comitatosalutealtotavoliere@gmail.com , per proseguire insieme e per programmare le future attività.

PAGINA WEB DEL COMITATO

 

SCARICA IN PDF IL MODULO PER LA PETIZIONE ( Stampalo, diffondi questa iniziativa e invia il modulo compilato via mail al Comitato)

MODULO-FIRME-2018-pro-ppi-torremaggiore – CLICCA QUI PER IL DOWNLOAD

 

 

 

 

Commenti tramite Facebook

Related posts