Politica 

Considerazioni sulle elezioni politiche del 4 marzo 2018, nota di Fulvio De Cesare

Riceviamo e pubblichiamo una nota di Fulvio De Cesare che commenta l’esito delle elezioni politiche del 4 marzo 2018; la responsabilità del contenuto è esclusivamente dell’autore.

 

 

 

 

FULVIO DE CESARE: FINALMENTE IN ITALIA E’ STATA SCONFITTA LA SINISTRA ELETTORALE INUTILE

In Italia c’è stata una rivoluzione sociale ed è stata vinta dai capitalisti. Hanno avuto vita facile perché quelli che dovevano essere i nemici..non lo erano..visto che avevano come fine ultimo solo quello di renderli più “umani”. Il risultato più eclatante sono le 10 famiglie che da sole dispongono del 35% dell’intera ricchezza nazionale. Le privatizzazioni di tutti i settori..sia produttivi che finanziari..sono state le armi di distruzione di massa. Come ha risposto la sinistra inutile a questa guerra di classe?. Col..privato è bello..meno stato e più privato..liberalizzare è bello. Mentre i capitalisti aumentavano i profitti..loro li hanno aiutati a farli diventare ancora più consistenti. Le “anime candide” della sinistra..inutile..credono che sia sufficiente denunciare i mali italiani per assicurarsi i voti delle vittime di quei mali. 6 milioni di famiglie in povertà totale..milioni di lavoratori che pur avendo uno stipendio non arrivano a fine mese..13 milioni di famiglie che non hanno i soldi per curarsi..e via dicendo. Queste cose le dice anche Papa Francesco e la chiesa cattolica che.. a differenza delle loro chiacchiere..gli assicurano almeno un pasto caldo per non farli crepare di fame. Diceva l’arcivescovo Càmara:” Se do il pane ai poveri..tutti mi chiamano santo..se dimostro perché i poveri non hanno pane..mi chiamano comunista e sovversivo”. La differenza tra la chiesa e la sinistra utile é che mentre la prima assiste i poveri..la seconda va alle cause della povertà per farle sparire. La causa della povertà in Italia é dovuta alle poche decine di famiglie che hanno privatizzato l’intera ricchezza nazionale. Oggi..più che mai..non sono tollerabili le disuguaglianze sociali..vanno eliminate attraverso lo Stato. Perché tutte le aziende quando diminuiscono i profitti..o possono ottenerne di più alti all’estero.. dichiarano lo stato di crisi e minacciando la chiusura ottengono i finanziamenti pubblici?.. per non lasciare i lavoratori a casa..allora i lavoratori non diventano disoccupati grazie allo Stato..quello Stato che ha privatizzato tutto..che continua a dare a tutte le aziende private ingenti risorse a fondo perduto..sgravi fiscali e gli ammortizzatori sociali..pagherà ai privati.. per ogni singolo non disoccupato.. l’equivalente annuo di quanto paga 5 suoi dipendenti pubblici. Lo Stato italiano fa privatizzare i profitti ai privati e nazionalizza le perdite dei privati..quindi..lo Stato italiano è privato. La sinistra utile è quella che riuscirà a fargli riprendere la funzione sociale pubblica. Le privatizzazioni e il libero mercato hanno dimostrato di aver portato la povertà per molti e la ricchezza a pochi. Perché la sinistra utile non deve lottare per la nazionalizzazione dei mezzi di produzione?..perché lo Stato non dovrebbe entrare in prima persona nei processi produttivi per calmierarli?..perché non dovrebbe garantire alle decine di famiglie..che detengono la ricchezza nazionale..uno stipendio come quello che da ai suoi manager pubblici e nazionalizzare il rimanente?. Chi legge sta pensando..ma questo dove vive?..l’Italia è in Europa..sta ancora pagando agli Stati Uniti i debiti di sudditanza per gli aiuti Marshall ricevuti nel 1948..c’é la globalizzazione e il libero mercato..sono tutte utopie. Sono utopie?..che l’1% della popolazione mondiale detiene le ricchezze del restante 99%?..che le migrazioni bibliche verso i paesi occidentali più “ricchi” sono dovute.. oltre che dalle guerre..dai miliardi di poveri che ci sono nel mondo grazie al capitalismo?. Per me non sono utopie e sono proprio loro che stanno facendo scomparire..finalmente..le sinistre inutili in tutto il mondo. Per me oggi c’é solo una sinistra che é utile in Italia e nel mondo..quella che dice che il capitalismo è un lusso che l’umanità non può più permettersi..solo in quella io mi identifico.

Commenti tramite Facebook

Related posts