Politica 

Torremaggiore: dichiarazione di indipendenza di Garofalo e De Santo, la replica della segreteria provinciale dell’UdC

«La decisione di Francesco Garofalo e di Martina De Santo di rendersi indipendenti dall’UdC pur continuando ad appoggiare l’amministrazione del sindaco Monteleone, pare più frutto di una decisione personale che dettata da reali esigenze politiche da attribuire a mancanze dei vertici provinciali del partito.»

Lo sostiene il segretario provinciale, on. Angelo Cera, a commento della decisione dei due consiglieri comunali di Torremaggiore.

«Dispiace dal punto di vista dei rapporti personali, ma la decisione appare poco opportuna, anche perché i due consiglieri si lasciano andare a valutazioni “territoriali” che non rispondono all’impegno dell’UdC a sostegno dello sviluppo sociale ed economico della città di Torremaggiore.Lo abbiamo sempre fatto con grande senso di lealtà e di trasparenza verso l’amministrazione comunale dell’amico Monteleone che abbiamo sostenuto dal primo momento, contribuendo al successo elettorale del giugno scorso», insiste il segretario provinciale.

«Purtroppo, più che le analisi di rilancio territoriale sembrano aver prevalso questioni post elettorali. Forse qualcuno avrebbe voluto un trattamento preferenziale e l’appoggio incondizionato dei vertici del partito. Ma è bene ripetere, come è stato sempre evidenziato, l’imparzialità alle recenti consultazioni provinciali della segreteria provinciale nell’indicazioni di voto a favore di questo o quel candidato», precisa ancora l’on. Angelo Cera che conclude «L’UdC da tempo ha cambiato il suo modo di operare sul territorio, cercando di fare rete con le realtà politiche e i movimenti che s’impegnano per il progresso civile senza giochi sottobanco e interessi di parte.»

A Francesco e Martina si augura ogni fortuna, l’UdC continuerà nel suo impegno a favore della città di Torremaggiore con rinnovato impegno e, presto, con nuove rappresentanze politiche

 

Commenti tramite Facebook

Related posts