Prima Pagina 

Torremaggiore: applicata correttamente la Tari. Diminuisce l’ecotassa grazie alla differenziata

“In seguito alle recenti notizie diffuse dai media nazionali in merito al raddoppio della Tari, o comunque ad una maggiorazione corrisposta oltre il dovuto e che avrebbe coinvolto molti enti locali, questa Amministrazione ritiene opportuno di comunicare che le tariffe sono state applicate correttamente da parte del Comune di Torremaggiore”. E’ quanto afferma il Sindaco, Pasquale Monteleone che prosegue: “Nel dettaglio, la quota variabile (occupanti) per le utenze domestiche (abitazioni) viene applicata una sola volta in relazione alla casa principale intesa in senso civilistico (art. 817 c.c.). Le pertinenze, pertanto, vengono assoggettate alla sola parte fissa della tariffa (quindi alla sola superficie – metri quadrati). In ogni caso, nell’avviso di pagamento che viene inviato annualmente ai contribuenti, risulta facilmente individuabile il sistema di tariffazione e quindi l’applicazione della parte variabile alla sola abitazione e non anche alle pertinenze di questa”.
Il primo cittadino aggiunge: “La Regione Puglia (sezione ciclo rifiuti e bonifica) ha determinato il tributo speciale per il conferimento in discarica dei rifiuti, la cosiddetta ecotassa , che per il nostro Comune prevede, per la prima volta, una inversione di tendenza. Si passa da 22,82 euro a 19,77 euro, precisando che il calcolo della percentuale della raccolta differenziata si basa sulla media dei dodici mesi (dal 1 settembre 2016 al 31 agosto 2017). Tenendo conto che nella prima fase dell’insediamento della nostra Amministrazione le percentuali differenziata erano attorno al 17% e che da marzo scorso, con la nostra decisione di estendere a tutto il centro abitato il sistema di raccolta porta a porta, le percentuali sono salite con tendenza stabile oltre il 60%, se non interverranno variazioni normative, siamo fiduciosi che nell’autunno 2018 la stessa tariffa possa continuare a scendere in modo ancor più sensibile”, conclude Monteleone.

Nota istituzionale del Comune di Torremaggiore

Commenti tramite Facebook

Related posts