You are here
Polizia Locale Torremaggiore FG - www.torremaggiore.com - Politica Prima Pagina 

Sicurezza a Torremaggiore: ecco il resoconto istituzionale del Comune

Quale Autorità locale di Pubblica Sicurezza il Sindaco di Torremaggiore, dott. Pasquale Monteleone, fin dai primi giorni del suo insediamento ha curato intense e costanti relazioni con gli organi preposti, ossia il Comando della locale Stazione dei Carabinieri, il Comando della Compagnia dei Carabinieri di San Severo la Prefettura di Foggia.

Segnatamente nel mese di dicembre, dopo incontri informali con il Prefetto, il Sindaco ha richiesto la convocazione del Comitato provinciale per l’Ordine e la Sicurezza, che è l’organo consultivo ove discutere le problematiche e proporre le soluzioni di intervento.

La riunione svoltasi mercoledi diciotto gennaio u.s. tra il Prefetto, il Questore, il Comandante provinciale dei Carabinieri, il Comandante provinciale della Guardia di Finanza, il Sindaco, è stata dunque l’occasione per poter esaminare approfonditamente la problematica e relazionare circa la recrudescenza in città dei reati in particolare contro il patrimonio pubblico e privato e per riferire delle iniziative già poste in essere a livello locale, tra le altre: il Servizio estivo di pattugliamento della Polizia Locale fin oltre le ore 23.00, il ripristino quasi totale del sistema di videosorveglianza presente in città (programmando a fine anno una manutenzione all’intero impianto mai svoltasi prima e dando mandato con atto dirigenziale per la ricerca di nuovi fondi del Pon Sicurezza di prossima pubblicazione per estendere eventualmente la videosorveglianza anche nella zona industriale–PIP), il supporto per lo smantellamento di una casa di prostituzione in città, le denunce contro allacci abusivi di utenze domestiche e soprattutto lo sgombero degli ex uffici dei Giudici di Pace, occupati abusivamente nel mese di luglio scorso, l’installazione di foto trappole per colpire reati ambientali e garantire una più adeguata sorveglianza dell’area cimiteriale, oggetto di ripetuti atti di vandalismo e furti, gli ordini di servizio per pattugliamento anche misto e coordinato tra polizia locale e carabinieri etc.

Naturalmente, è stata anche la sede per chiedere un più forte presidio del territorio anche tramite la Compagnia d’Intervento Operativo (C.i.o.) e una intensificazione dello scambio di informazioni tra polizia locale e forze dell’ordine, ivi compreso un flusso diretto delle riprese per immagini presso la locale stazione dei carabinieri.

Dal canto loro, le Autorità intervenute hanno manifestato apprezzamento per gli sforzi già operati dall’Amministrazione locale e, pur avendo ribadito che ufficialmente non ci sono dati che facciano registrare una recrudescenza del fenomeno criminale sul nostro territorio, hanno dichiarato che è in atto un grosso sforzo investigativo i cui risultati sono e saranno incoraggianti per la popolazione cittadina, hanno previsto anche un incremento del personale dedicato in via straordinaria sul nostro territorio e hanno fatto appello ad una collaborazione più attiva della cittadinanza mediante denunce e segnalazioni.

Resta però evidente, dichiara il Sindaco, che occorre cambiare la mentalità, non lamentarsi e sentirsi vittime in balia irreversibile di tali fenomeni, ma attivarsi attraverso la rappresentanza, per tutti i canali istituzionalmente percorribili, con atteggiamento sempre collaborativo e propositivo al fine di ottenere con il favore e con il lavoro di tutti una sempre maggiore difesa della vivibilità nella nostra città, che in termini di prevenzione non potrà prescindere da un impegno sinergico tra tutte le Istituzioni presenti sul territorio: Comune, Scuole, Associazioni di volontariato in genere e, naturalmente, le famiglie.

Nota istituzionale del Comune di Torremaggiore

 

Commenti tramite Facebook

Related posts