You are here
Prima Pagina 

Il prestigioso Premio Marco Biagi è stato attribuito al torremaggiorese Alfonso Balsamo: ecco i dettagli

Il nostro concittadino, Alfonso Balsamo, ha vinto il prestigioso Premio Marco Biagi, attribuito per la migliore tesi di dottorato in Italia in materia di diritto del lavoro. Il Premio, nato per iniziativa del Ministero del Lavoro e del centro studi Adapt, è stato vinto con la tesi “Il ruolo delle reti territoriali e digitali per la transizione scuola-lavoro”: la ricerca si è concentrata sul ruolo delle collaborazioni tra scuole e imprese nella realizzazione di strumenti pratici per la lotta alla disoccupazione giovanile (orientamento, alternanza scuola-lavoro, apprendistato, autoimprenditorialità). Dalla ricerca è stata elaborata una proposta di legge che intende promuovere l’istituzionalizzazione delle “Reti scuola-impresa” uno strumento di governance che permette a imprenditori, docenti e parti sociali, di collaborare in modo strutturato per l’occupazione giovanile.

 

 

Il Premio è stato ritirato questa mattina 15 marzo 2017  in Senato dalle mani del Ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, alla presenza del Presidente del Senato, Piero Grasso, e di esponenti del mondo delle relazioni industriali italiano come il Vicepresidente di Confindustria, Maurizio Stirpe, e il Segretario Generale CGIL, Susanna Camusso. Contattato da Torremaggiore.Com, Balsamo ha dichiarato: “E’ un premio che fa ancora più piacere perché non va ad una tesi di diritto del lavoro “puro” ma a una ricerca multidisciplinare che si focalizza sulle relazioni tra scuola e impresa, relazioni che Marco Biagi, prima di tutti gli altri, ha studiato allargando l’ottica del giuslavorista al delicato mondo dell’istruzione. L’idea è creare strutture che permettano ad attori economici e formativi di dialogare in modo costante e sistematico, anche in territori ad alto tasso di disoccupazione giovanile, e penso alla nostra Provincia di Foggia. Abbiamo molte potenzialità da sviluppare, dall’industria ai servizi. Un coinvolgimento delle imprese nella formazione dei giovani, già prima del diploma, aiuterà le nuove generazioni a capire come creare valore nella nostra terra. Nella stessa Torremaggiore con l’alternanza scuola-lavoro obbligatoria sembrano esserci i primi incoraggianti risultati, sarà lunga, ma la strada è intrapresa. Il pensiero superficiale di chi crede che il lavoro debba stare fuori dalla scuola sembra ormai alle spalle. Premiare una tesi come la mia ne è una piccola dimostrazione”.

Commenti tramite Facebook

Related posts