Politica 

Movimento Città Nostra Torremaggiore : non è un Sindaco povero…ma un povero Sindaco !!!

Dopo che il Prefetto di Foggia ha notificato al Sindaco una formale diffida per la mancata approvazione del Rendiconto di Gestione entro il 30 aprile c.a., come prescritto dalla Legge, si profila addirittura lo scioglimento del Consiglio Comunale di Torremaggiore, se entro 20 giorni non si adempirà all’approvazione del bilancio.
Lo scioglimento del Consiglio Comunale, nel caso di mancata approvazione del rendiconto alla prossima seduta consiliare, sarebbe il miglior rimedio ai reiterati errori amministrativi e politici dell’inefficace, quanto inefficiente Amministrazione Monteleone! Probabilmente, e paradossalmente, rappresenterebbe forse, e finalmente, un’utile boccata di ossigeno per la nostra Comunità. Stavamo meglio con il Commissario Prefettizio si direbbe. (della serie: si stava meglio quando si stava peggio!).

Dopo le note e gli esposti dei Consiglieri di Minoranza, per segnalare alle Autorità competenti le molteplici irregolarità gestionali dell’Amministrazione Comunale Monteleone, è pervenuta anche la diffida del Signor Prefetto di Foggia per mancato adempimento nei termini indicati dalla legge dell’approvazione del rendiconto 2016.
La criticità di forma, imputabile esclusivamente al Sindaco e alla Giunta, non è il solo aspetto negativo del rendiconto di gestione del Comune di Torremaggiore del 2016. Nella sostanza, i conti non tornano, ma ribadiscono la non trascurabile pressione fiscale; l’enorme mole di debiti fuori bilancio; la cronica difficoltà di incassare i crediti comunali nei confronti dei debitori, l’aumento del livello di spesa corrente con le varie nomine di figure ininfluenti alla funzionalità dell’Amministrazione Comunale..ecc.
Eviteremo, dunque, di ripetere sempre le stesse cose, ci permettiamo però di fargli notare che è un obbligo di legge e non una facoltà approvare lo strumento finanziario di rendicontazione dell’attività amministrativa del primo anno della Giunta Monteleone, alquanto fallimentare.

Oramai, che il Sindaco Monteleone e la sua maggioranza non abbiano argomenti per rispondere alle osservazioni serie e circostanziate dei gruppi di minoranza, è evidente. Continua a mentire reiteratamente, adducendo argomenti futili e privi di qualunque riscontro evidente.
Come dire…. l’importante è indossare la Fascia Tricolore per farsi immortalare negli eventi ufficiali che Lui ritiene utili alla celebrazione della Sua Persona e che, soprattutto, non contrastino con il suo credo politico!! (vedi l’assenza alle celebrazioni del 25 Aprile).

Ciò che da fastidio, però, è che continui a rispondere con arroganza e presunzione. Riteniamo che questi comportamenti rappresentino una condotta avvilente e svilente per un Amministratore e, soprattutto, irrispettosa e irriguardosa nei confronti dei Cittadini e dei loro rappresentanti. Continuare, da parte del Sindaco, a fare illazioni o a tentare di gettare fango sugli altri nel goffo tentativo di uscire dalle paludi politiche nelle quali si è “impantanato”, nel suo ormai noto “delirio di onnipotenza”, non ci FERMERÀ, anzi, noi forti della nostra ragione continueremo ad essere ligi al nostro dovere di rappresentare circa 3 500 cittadini che ci hanno votato!!

Caro Signor Sindaco, una Sua eventuale e probabile risposta, del tipo: “non siamo i soli in questa situazione” – ovviamente non La assolverebbe, anzi, dimostrerebbe ancora una volta l’incapacità di Questa Amministrazione e la Sua ormai assoldata ed evidente immobilità.
Signori Consiglieri di maggioranza, Vi chiediamo: cosa ne pensano i Vostri elettori? Sono soddisfatti? Non si direbbe………Vi invitiamo a riflettere..

Comunicato del Movimento Città Nostra

Commenti tramite Facebook

Related posts