Politica 

La replica ufficiale della maggioranza all’assenza in aula delle opposizioni al consiglio comunale del 27 dicembre 2017

Il ruolo del consigliere di opposizione è importante tanto quanto quello di maggioranza. Chi siede sui banchi dell’opposizione ha il compito di vigilare sull’operato di chi amministra, di dare suggerimenti e aiutare l’amministrazione se necessario, nell’interesse della collettività. L’incapacità di questa opposizione ne limita di molto l’incisività, ciò non può però giustificare un atteggiamento di passività, di villana e inconcludente aggressività. L’opposizione dovrebbe creare le condizioni per il dialogo e al tempo stesso adeguarsi al ruolo di comprimario, di attore non protagonista sempre costruttiva e concretamente propositiva.

Lo scontro a tutto campo messo in atto da questa opposizione si è trasformato in un forsennato “protagonismo polemico” , al solo scopo di denigrare la maggioranza. Accecati da invidie personali e gelosie politiche, l’opposizione vive in un continuo stato di “maltolto” e nella convinzione di aver subito la più infamante delle ingiustizie. Con il passare del tempo sta assumendo ancora di più un atteggiamento di critica chiuso, aprioristico e velenoso; stucchevole autoreferenzialità invisa agli stessi elettori, per i quali si dovrebbe lavorare, proporre e raccogliere istanze.

Ai medesimi elettori dovrebbero rendere conto sulla mancata partecipazione al consiglio comunale, tenutosi il 27 dicembre c.a. La giustificazione resa all’attenzione del Presidente del Consiglio, del Sindaco e dei Consiglieri di maggioranza, nonché agli organi informativi locali è ai limiti del paradosso: non si può partecipare ad un consiglio comunale organizzato durante le feste natalizie e in orari scomodi, avendo di meglio da fare (giocare a carte da più soddisfazione). Come fosse possibile e opportuno sospendere, per festività, l’amministrazione di una città! L’amministrazione della collettività è un atto inderogabile di pubblico servizio, da espletarsi con responsabile abnegazione sempre, senza fare riferimento al calendario di ferie scolastico. Anche in questo si fa e si nota la differenza. Imparare a fare l’opposizione responsabile sarebbe il primo passo utile per poter ambire al governo della città, ma a quanto pare l’argomento è troppo ostico, a tratti aulico, per il livello dei consiglieri di minoranza. Ancora molto hanno da imparare, magari le festività anziché trascorrerle a trastullarsi, potrebbero impiegarle a studiare più approfonditamente, da studenti diligenti e desiderosi di miglior rendimento. Applicatevi, per il bene vostro e di tutta la città!!

Nota dei gruppi consiliari di maggioranza:

Agire

Capitanata Civica

Impegno Democratico

Uniti per Torremaggiore

Commenti tramite Facebook

Related posts