Politica 

La maggioranza replica compatta al consigliere di minoranza Marco Faienza

 

Una bellissima commedia divenuta un classico della comicità italiana che non è tale quando a recitarla sono i consiglieri di opposizione ridotti ad un cast ristretto ( appena due) che abbandonano la seduta del consiglio comunale subito dopo le interrogazioni da loro stessi rivolte.

A motivo del gesto piangono la mancanza di dialogo della maggioranza, ma di fatto si sottraggono ad un confronto sui punti all’ordine del giorno la cui discussione doveva ancora iniziare.
Un gesto, peraltro, giova ricordare, dalla minoranza aspramente criticato e rimproverato ai consiglieri di maggioranza e che , ad onor del vero, il sindaco Monteleone nell’immediatezza ha comunque riconosciuto loro come “ legittima scelta politica”.

Sta di fatto che lamentando soprusi, compressione delle loro prerogative hanno rinunciato al confronto su temi importanti all’ordine del giorno, come il programma triennale delle opere pubbliche, la valorizzazione del patrimonio immobiliare, come pure ad approvare alla unanimità la definizione agevolata delle liti tributarie quando solo alcuni mesi fa si sono litigati la iniziativa della definizione agevolata delle ingiunzioni fiscali, volendo confermarsi unici paladini dei cittadini in tempi di crisi.

Ma ormai è evidente che il consigliere Faienza abbia particolarmente a cuore solo alcuni “cittadini del peep”, divenuti loro malgrado protagonisti di una favola metropolitana raccontata a colpi di sentenze e che cattura l’attenzione anche del consigliere Leccisotti , il quale, però, ricorre ad argomentazioni per nulla pertinenti ma soprattutto inadeguate al ruolo che riveste: denigrare la professionalità e la competenza dei professionisti cui è affidata la rappresentanza del Comune in giudizio non rientra nei confini della libertà di critica politica , perciò in quanto consiglieri abbiamo il dovere di dissociarci.

Lamentarsi per le prerogative negate ma non saperle usare, rifiutare la regola più elementare della democrazia, che è quella della maggioranza, ebbene questa è protervia… per non dire altro.

I Gruppi consiliari di maggioranza
Agire per Torremaggiore
Impegno Democratico
Capitanata Civica
Uniti per Torremaggiore

Commenti tramite Facebook

Related posts