Prima Pagina 

Dopo decenni di silenzio Torremaggiore ha commemorato il Gen. Antonio Lippi: ecco il resoconto

In data 29 aprile 2017 dalle ore 19 alle 21 si è tenuta una conferenza per commemorare il Gen. Antonio Lippi ( Torremaggiore 9/10/1900 – Palermo 02/02/1957 – Generale di Divisione Aerea insignito con la medaglia d’oro e d’argento al Valore Aeronautico). Presenti le massime autorità istituzionali, militari, civili, aeronautiche ed il Prefetto di Foggia. L’evento è stato organizzato dal Comune di Torremaggiore con la collaborazione dell’Associazione Fly Club, del Gruppo Modellistico Ricerche storiche Foggia, del 32° Stormo “Amendola” di Foggia , dell’Associazione Trasvolatori Atlantici. Al termine della conferenza è stata inaugurata una mostra tematica volta a celebrare la figura di questo grande aviatore che sarà presente fino al 6 maggio 2017.

 

 

 

Nel 1933 la Regia Aeronautica fu protagonista della più grande impresa aerea di tutti i tempi: parliamo della Trasvolata dell’Atlantico organizzata da Italo Balbo. La squadra partì il 1 luglio 1933 da Orbetello (GR), sorvolò l’Europa, il Nord Europa, l’Islanda, Montreal (Canada),Detroit, Chicago ed atterrò il 12 luglio 1933 a New York. Tra i protagonisti c’era anche il torremaggiorese Antonio Lippi alla guida di un Savoia Marchetti S.55 X ( I-LIPP).

 

Torremaggiore.Com  aveva già parlato di questo illustre concittadino dal 2011 ( leggi qui) ponendo l’accento sulla totale assenza delle istituzioni locali nei confronti di questo valoroso  che ha contribuito a rendere grande l’Italia.  Quest’anno c’è stato un primo importante punto di partenza e si spera che sia l’avvio di una strutturata ed organica commemorazione che possa essere realizzata ogni anno a perenne memoria. Resta ad oggi la sola intitolazione di una strada secondaria nei pressi del Piazzale Enrico Fermi all’atlantico torremaggiorese, speriamo in una inversione sostanziale magari intitolando una strada principale al trasvolatore locale.

Potrebbe essere una grande opportunità altresì la creazione all’interno del Castello Ducale De Sangro di un’area museale permanente dedicata a questo illustre concittadino. Ma forse non basterebbe solo questo….

Se teniamo presente che il Gen. Lippi negli anni venti,  conseguì  presso l’aeroporto Foggia Sud ,oggi Gino Lisa, il brevetto rilasciato dalla Scuola di Pilotaggio di 2° Periodo, divenuta in seguito Scuola Caccia Terrestre Foggia Sud ; dopo la seconda guerra mondiale ha attivamente collaborato presso la base Nato di Amendola (Fg) al collaudo del cacciabombardiere Fiat G91,  per cui divenne qualche anno più tardi il velivolo ufficiale della Pattuglia Acrobatica Nazionale Frecce Tricolori, si potrebbe tentare di richiedere presso lo Stato Maggiore dell’Aeronautica un G91 dismesso da localizzare  a Torremaggiore in una rotonda o in qualche parco. Molte altre città, tra cui Foggia ( inserendo dopo il G91 in una rotonda)  hanno effettuato questa richiesta al Ministero della Difesa;   difatti,  risulterebbero radiati proprio all’Amendola di Foggia, svariati Fiat G91 dismessi. Quale migliore occasione?

 

 

 

 

 

 

C’è stato anche il “Sorvolo del Castello Ducale” domenica 30 aprile alle ore 12,00. Segue foto realizzata da Ciro Panzone.

 

Antonio Lippi – Biografia – Torremaggiore.Com – Area personalità torremaggioresi 

Pilota dell’Aeronautica Militare e protagonista della Trasvolata Atlantica del 1933 con Italo Balbo. E’ nato a Torremaggiore nel 1900 da operosa famiglia di agricoltori tenaci,completò gli studi presso l’Istituto Nautico e dopo essere stato in Marina, passò presso l’Arma dell’ Aeronautica. A Desenzano del Garda, dove ottenne il brevetto da pilota si distinse per le sue eccellenti qualità morali e fisiche. Con serietà di propositi e fervore religioso curò la sua preparazione, si perfezionò e ben presto s’impose all’ammirazione dei compagni e dei superiori che gli affidarono delicati compiti assolti sempre con molto onore, zelo ed entusiasmo. Nominato nel 1920 sottotenente di vascello della Marina Militare, passò successivamente all’Arma dell’Aeronautica e conseguì nel 1924 il brevetto di pilota militare.Nel 1933 la Regia Aeronautica fu protagonista della più grande impresa aeronautica di tutti i tempi: parliamo della Trasvolata dell’Atlantico organizzata da Italo Balbo. La squadra partì il 1 luglio 1933 da Orbetello (GR), sorvolò l’Europa, il Nord Europa, l’Islanda, Montreal (Canada),Detroit, Chicago ed atterrò il 12 luglio 1933 a New York. Anche il Capitano Antonio Lippi era alla guida di un idrovolante Savoia Marchetti S.55 X motorizzati Isotta Fraschini con potenza di 750 cv (I – LIPP). Seguì una accoglienza esuberante e calorosa, il 21 luglio 1933 proprio a New York. Il quotidiano inglese Times scrisse:”L’impresa di Balbo e dei suoi uomini è la più gigantesca nella storia aeronautica”. Dopo la partenza dei trasvolatori italiani a Chicago su un’antica colonna romana sono state inserite delle epigrafe che ricordano la Crociera del Decennale. E’ stata anche intitolata una strada ad Italo Balbo tutt’oggi esistente in prossimità del Lago Michigan, la Balbo Avenue. Il 10 luglio del 1933 il Maestro Luigi Goffredo di Torremaggiore scrisse di lui sul quotidiano Il Popolo d’Italia quanto segue: “Gli intrepidi aquilotti d’Italia, avvinti dalla poesia fulminante della gesta, finalmente hanno potuto appagare il loro vivo desiderio portando l’ala tricolore in terra straniera con una impresa che colpisce tutte le immaginazioni, che supera qualunque altra grande impresa aerea mondiale.Della squadra atlantica fa parte un figlio di questa ardente terra dauna: il capitano Antonio Lippi, torremaggiorese puro sangue, giovane ardimentoso, appassionato aviatore.” Svolse la sua opera di organizzatore per la ricostruzione delle scuole dell’Aeronautica Militare e dell’Accademia Aeronautica. Concluse la carriera militare con il grado di Generale di Divisione Aerea. Collaborò anche presso la base Nato di Amendola (Fg) al collaudo del Fiat G91, il cacciabombardiere-ricognitore monomotore a getto ed ala a freccia che divenne qualche anno più tardi il velivolo ufficiale della Pattuglia Acrobatica Nazionale Frecce Tricolori; nella base dauna era presente la Scuola Volo Basico Avanzato Aviogetti. Fu insignito sia della medaglia d’oro che di quella d’argento al valore aeronautico. E’ deceduto il 3 febbraio 1957 colpito da infarto cardiaco mentre si trovava al suo tavolo di lavoro a Palermo. Il Generale Lippi è sepolto a Roma presso il Cimitero Comunale Monumentale di Campo Verano.

Tomba del Gen. Antonio Lippi – Roma – uno dei protagonisti della Trasvolata Atlantica del 1933 effettuata con Italo Balbo. Foto di Matteo Di Pumpo. www.torremaggiore.com

Commenti tramite Facebook

Related posts