Comunicati Prima Pagina 

Contraffazione e agropirateria, la Commissione parlamentare a Torremaggiore

Una delegazione della Commissione d’inchiesta sui fenomeni della contraffazione e della pirateria in campo commerciale, presieduta dll’on. Mario Catania, su invito del dott. Severino Carlucci presidente del Consorzio Peranzana Alta Daunia, ha fatto tappa a Torremaggiore martedì 4 aprile per approfondire i temi della lotta alla contraffazione della filiera olivicolo-olearia. La commissione dapprima ha fatto visita agli splendidi oliveti plurisecolari della Peranzana nell’agro di torremaggiore ( azienda don salvatore Moffa )trapiantati alcuni secoli dai principi Di Sangro. In seguito la Commissione scortata dalla Gdi Finanzna si è intrattenuta presso una delle sedi operative del consorzio peranzana, azienda agrobiologica Sacco, per un breve incontro tecnico con le aziende associate . E’ stato interessante e di grande efficacia il confronto sulle etichette delle produzioni tra cui olio evo , oliva da tavola nonchè prodotti tipici come il noto Mirinello e Limolivo. Il presidente Carlucci nel presentare il Consorzio e le sue finalità ha ribadito come l’olio Extravergine di oliva è uno degli ambasciatori del made in Italy più importanti al mondo; all’estero non riusciranno mai a imitare la storia, la cultura, l’origine che un tale prodotto tipico può rappresentare l’olio e oliva da tavola Peranzana rappresentano alimenti della Dieta Mediterranea ad elevato contenuto salutistico e nutrizionale il cui consumo quotidiano è in grado di apportare un significativo beneficio alla salute. Per tale ragione sono considerati “alimento funzionale” della nostra Dieta poiché favorisce azioni benefiche, indipendentemente dal valore nutrizionale, grazie all’elevato contenuto in fibre e in composti fenolici naturali. Si precisa che i nostri produttori di Peranzana, grazie agli strumenti di certificazione e controllo garantite dal Consorzio e all’applicazione di un disciplinare tecnico di filiera, offrono un prodotto naturale ad elevato valore salutistico e nutrizionale che risponde ai requisiti merceologici e sensoriali oltre a quelli di tipicità (legame con il territorio), origine ed ecocompatibile.

Dopo i recenti riconoscimenti attribuiti alla Peranzana nelle più note fiere nazionali ed estere, il Consorzio intende promuovere, nel territorio dell’alto Tavoliere, il consumo dell’olio e oliva da tavola attraverso un programma di valorizzazione che coinvolga gli operatori del food (ristoranti, pizzerie, bar ecc) e le aziende associate produttrici. Speculazioni, norme e controlli insufficienti e un sistema sanzionatorio inefficace hanno reso l’olio d’oliva uno dei prodotti più coinvolti nell’universo delle frodi alimentari. Questa condizione penalizza in particolar modo le aziende piccole e oneste non in grado di supportare i costi di comunicazione alla pari delle grandi imprese multinazionali. Nel contempo tante piccole imprese agroalimentari hanno saputo affermarsi puntando con caparbietà alla qualità e tipicità dei prodotti, alla difesa della biodiversità e all’innovazione riuscendo ad assumere un indiscusso ruolo socio economico nel nostro territorio. Si è compreso che l’affermazione del vero extravergine italiano può avvenire solo in sinergia con una costante educazione salutistica e alimentare e la valorizzazione del patrimonio storico – culturale del modello alimentare italiano. Con un consumatore quasi sempre ignaro di quello che acquista, l’origine, la tracciabilità e la genuinità del prodotto sono alcuni tra i requisiti necessari a garantire sicurezza alimentare e tutela della sua salute. In un mercato globale in cui le tradizioni e le diverse culture trovano sempre meno spazio, le produzioni tipiche restano un’importante testimonianza del patrimonio culturale e rurale che tanto ha contribuito alla crescita del nostro territorio. Coniugare tipicità ed innovazione, garantire sicurezza e qualità ai consumatori, anche grazie all’affermazione del binomio “territorio – filiera corta”, resta uno degli obiettivi prioritari del Consorzio. All’incontro è stato presente anche il sindaco Lino Monteleone che ha portato i saluti della città.

Commenti tramite Facebook

Related posts