Politica 

Consiglio comunale del 28 luglio 2017: illustrati dal Sindaco Monteleone i risultati

Il Consiglio comunale di Torremaggiore, svoltosi venerdì scorso, ha visto l’intera maggioranza che sostiene la Giunta guidata dal Sindaco Lino Monteleone approvare senza difficoltà tutti gli accapi all’ordine del giorno. Molte e significative le scelte di programmazione dell’Amministrazione comunale approvate nel corso dei lavori dell’assise. Tra i punti più significativi vi sono: la verifica degli equilibri di bilancio e lo stato di attuazione del programma che sono stati confermati; l’aggiornamento del piano delle alienazioni e delle valorizzazioni del patrimonio comunale, provvedimento con il quale si apre la strada a possibili investimenti in ambito socio sanitario per quel che concerne l’ex plesso scolastico di via Gobetti, da anni in stato di degrado e che si punta a riqualificare ed adeguare con eventuali investimenti privati; la valorizzazione di un’area commerciale in zona P.e.e.p. che rientra nel vecchio finanziamento dei contratti di quartiere. “Tale atto – spiega il Sindaco di Torremaggiore, Pasquale Monteleone – punta ad una valorizzazione del patrimonio pubblico poiché a fronte delle previsioni iniziali e parziali di un valore di poco più di 100 mila euro, la suddetta area si è rivalutata per oltre 800 mila euro. Anche in questo caso il fine è quello di tentare di intercettare possibili investimenti privati che facciano da corredo ai finanziamenti pubblici già stanziati e spesi per i contratti di quartiere”. Si è poi provveduto alla approvazione delle variazioni di bilancio. “Tra gli interventi più corposi incisivi – afferma ancora il Sindaco – emergono le maggiori entrate per circa 65 mila euro rinvenienti da accertamenti sulla vecchia Ici; circa 12 mila euro di avanzo di amministrazione; previsione di entrate per 70 mila euro come Comune capofila nell’ambito del costituendo Distretto Unico del Commercio, finalizzato a far approvare dalla Regione un piano sul commercio intercomunale che rilanci il settore. Inoltre ci sono circa 670 mila euro di mancati introiti ex Gema. A tal proposito va evidenziato che si tratta di una somma che la Corte dei Conti, con una recente sentenza, ha riconosciuto al nostro Comune come mancato incasso di tributi oltre interessi. L’Amministrazione ne ha preso atto e ha destinato queste ipotetiche risorse al fondo crediti di dubbia esigibilità, posto che al momento non è noto se e quando saranno recuperate tali somme. Le maggiori risorse – prosegue Monteleone – verranno impiegate per far fronte alle continue spese per contenzioso a seguito di sentenze rinvenienti da vicende del passato; per dotare il Comune di un piano di Protezione Civile; per il sostegno economico alle famiglie affidatarie di minori e per interventi di riqualificazione del patrimonio comunale. Modificato inoltre il piano delle opere pubbliche che prevede lo stanziamento di ulteriori 120 mila euro per interventi di manutenzione delle strade cittadine e 130 mila per la realizzazione di una rotatoria all’incrocio tra via Togliatti via Nenni. Approvata, inoltre, l’adesione alla definizione agevolata anche delle controversie tributarie per venire incontro ai cittadini dopo il provvedimento di cosiddetta rottamazione adottato lo scorso febbraio. Infine proseguiamo con l’ingrato compito di pagare debiti fuori bilancio in materia legale con ulteriori 64 mila euro circa dopo i circa 50 mila riconosciuti a giugno e molti altri all’orizzonte che gli uffici e gli assessori al ramo stanno cercando di gestire per ridimensionarne la portata”, conclude il primo cittadino.

Comunicato del Comune di Torremaggiore FG

 

Commenti tramite Facebook

Related posts