Politica Prima Pagina 

Torremaggiore: il movimento civico Paese mio vigila sull’operato amministrativo locale

Il movimento civico Paese mio- spazio ai giovani, dopo la positiva esperienza elettorale che ha portato il consenso di oltre 1700 concittadini, non ha smesso di operare e perseguire le finalità per le quali era stato costituito.
Dopo la conferma da parte del consiglio regionale in merito alla questione delle possibili assunzioni del personale della polizia locale e dopo i primi successi ottenuti con sentenze di rigetto delle somme richieste dal Comune di Torremaggiore, con condanna alla spese processuali per lo stesso, in merito alla questione dei costi dei suoli e degli oneri di urbanizzazione della zona peep, il movimento attraverso il suo consigliere eletto all’opposizione, Marco Faienza, continua a monitorare che l’operato della macchina politica e amministrativa del nostro comune avvenga sempre nella legalità e con la massima trasparenza.
È per questo che il consigliere Marco Faienza giorno 23 c.m. ha presentato un’interrogazione al sindaco Pasquale Monteleone e al Presidente del Consiglio comunale circa le autorizzazioni concesse ad una nota azienda agricola locale per la realizzazione di un impianto per la raccolta e lavorazione dell’uva in una zona a dissesto idrogeologico sulla quale tale attività non avrebbe potuto sorgere.
Come osservato dallo stesso consigliere nel nostro territorio l’eccessivo permessivismo rischia di provocare, molte volte, danni alla comunità e spesso resta e passa inosservato.
Il movimento ha in serbo molte altre iniziative per ripristinare il rispetto della trasparenza e legalità nella macchina pubblica e cercherà sempre di tenere informata la cittadinanza presso la propria sede ( in prossima apertura in via Garibaldi) e le varie fonti di informazione.

lista-mfaienza

Commenti tramite Facebook

Related posts