You are here
Politica 

La nota del PD di Torremaggiore dopo la vittoria di Monteleone. Il coordinatore Costantino rimette il mandato nelle mani del partito

 

Alla luce dei risultati della recente competizione elettorale, in qualità di coordinatore della sezione di Torremaggiore del Partito Democratico, ritengo doverose alcune considerazioni.

Il Partito Democratico, ha avviato già da alcuni mesi e, ancor prima dell’inizio della campagna elettorale, un processo di rinnovamento interno, che ha coinvolto membri, classe dirigente, modalità di pensiero, motivazioni e obiettivi. La scelta di Salvatore Leccisotti, quale candidato sindaco nelle recenti amministrative, è stata dettata proprio da questa nuova visione del pensiero politico: si è puntato su una persona nuova, professionalmente affermata, che avesse come caratteristiche principali l’onestà, la trasparenza, la coerenza e che avesse soprattutto come obiettivo il “ bene comune”, elemento cardine del pensiero democratico di sinistra, ultimamente accantonato per lasciare il posto a personalismi ed egoismi che hanno allontanato la popolazione civile dalla politica.

Così, insieme al movimento civico Città Nostra, il PD ha basato tutta la campagna elettorale su principi di coerenza e trasparenza nei confronti della cittadinanza, rifiutando apparentamenti e accordi vari, che avrebbero creato confusione nell’elettorato e avrebbero dato l’idea di un ritorno al vecchio metodo della vittoria a tutti i costi. Consapevoli che le scelte fatte, non avrebbero garantito la poltrona, si è deciso comunque di mantenere gli impegni presi e la dignità politica ed umana che ha contraddistinto tutti gli uomini della nostra coalizione “RESPONSABILITA’ E RINNOVAMENTO”.

Purtroppo, bisogna ammettere che i risultati elettorali, seppure dimostrano un elevato consenso e una larga condivisione del nuovo modello, mettono in evidenza che l’obiettivo non è stato ancora centrato. La cittadinanza ha bisogno ancora di segnali forti, la fiducia va conquistata con il lavoro costante e molto c’è ancora da fare in tal senso, per far sì che le nuove idee vengano apprezzate e condivise.

Ma se è vero che un palazzo si costruisce un piano alla volta, mattoncino dopo mattoncino, il PD in questa fase, ha costruito le fondamenta di un nuovo futuro e si impegna a procedere un piano alla volta, con l’aiuto delle istituzioni provinciali, regionali e nazionali e, soprattutto con l’aiuto e il sostegno dei cittadini che già da ora hanno dimostrato di voler credere al nuovo progetto di democrazia cittadina e, che sicuramente continueranno a farlo.
Per quanto mi riguarda, ritengo in questo momento giusto e doveroso, rimettere il mio mandato nelle mani del Partito al fine di decidere insieme, a breve, le linee guida per il futuro, fermo restando l’impegno di continuare nell’ottica del nuovo, del trasparente, del responsabile.

IL COORDINATORE DEL PARTITO DEMOCRATICO
Giuseppe Costantino

Commenti tramite Facebook

Related posts