Appuntamenti Prima Pagina 

Il 19 novembre 2016 al Teatro Rossi di Torremaggiore presentazione del libro Giacobini di Provincia. Seguirà Gianni Aversano e Napolincanto in concerto

moti-napoli-1799

Nella rievocazione dei turbinosi tumulti antifrancesi del 1798 e del 1799, pochi eventi particolari riassumono la tensione morale, la passione politica e l’impegno civile sul versante rivoluzionario. Tra questi si ritrovano….quelli della famiglia Fiani di Torremaggiore e della famiglia Franchi de’cavalieri di Veroli.

Leggendo l’incipit del libro di cui si parlerà, dopo essere stata amabilmente sollecitata dall’autore Alfredo Gabriele, sono stata immediatamente attratta dalla possibilità che questo studio stava dando alla comunità di Torremaggiore, e cioè parlare della famiglia Fiani e in particolar modo di due suoi illustri figli Onofrio e Nicola, di cui da tempo, troppo, a mia memoria, non si faceva cenno di ricordo o dibattito storiografico

Il concerto di Gianni Aversano farà da cornice alla presentazione del libro, un concerto originale di teatro canzone che attraverso arie del ‘700 e altri brani della tradizione popolare napoletana, farà viaggiare il nostro cuore in un percorso “identitario attraverso gli avvenimenti degli ultimi 500 anni tra giacobini, briganti ed emigranti”

l’assessore alla cultura

Mariapina Zifaro

sabato 19 novembre 2016 -ore 19,30 Teatro L.Rossi

Interventi

saluti

Pasquale Monteleone -Sindaco

presentazione dell’iniziativa

Mariapina Zifaro- Assessore alla Cultura

ricordando Nicola Fiani

Fernando Piccolantonio- Studente del Liceo N.Fiani VA

Presentazione del libro

“Giacobini di provincia. Diario dell’esilio di Gianbattista Franchi di Veroli e lettere di Onofrio Fiani di Torremaggiore” di Alfredo Gabriele- ed. Centro Studi Sorani “Vincenzo Patriarca”

a cura di

Luigi Gulia- presidente del Centro studi Sorani

Alfredo Gabrile- autore del libro

Giuseppe D’Onofrio- docente di Filosofia e Storia

Gianni Aversano e napolincanto

spettacolo di teatro canzone della tradizione partenopea tra storia, leggenda, dramma ed ironia

Gli spettacoli di Gianni Aversano propongono, sotto forma di un coinvolgente teatro-canzone, l’incontro con 500 anni dell’anima ancora viva di napoli, immutatat nella sua passione accesa, religiosa, dissacrante, colta e popolare, drammatica ed esilarante.Spettacoli che raccontabo di innamorati incantati di fronte alla bellezza della natura, di strani briganti che lottano per la libertà, di goffi personaggi viottime di donne crudeli. Nella diversità degli stili e dei secoli tutto viene legato da un atradizione viva e non museale che ancora parla ad ogni cuore, commuove e provaca lo spettatore di ogni età e coordinata geografica.

La Cittadinanza è invitata

Commenti tramite Facebook

Related posts