InEvidenza Prima Pagina 

Raccolta differenziata porta a porta a Torremaggiore

Dal 6 ottobre 2014 è attivo anche a Torremaggiore il servizio di raccolta differenziata dei rifiuti  porta a porta. Inizialmente il servizio è attivo solo nei quartieri Spirito Santo e Zona San Matteo, poi sarà esteso a tuttigli altri. Per maggiori informazioni, per ritirare il kit con i cassonetti,  si può chiamare il numero 3397003674, nei giorni feriali, dalle ore 9:00 alle ore 13:00 oppure inviare una email a: torremaggiore@edilverdecoop.it
Entro pochi giorni sarà attivata nei pressi del largo Fosse un’area di soccorso a disposizione dei cittadini e saranno rimossi i vecchi cassonetti.

Il servizio è partito non senza problemi, in primis quello della mancanza di attendibili informazioni: tanti i rinvii, l’avviso ufficiale fatto sul sito del comune il giorno stesso dell’avvio della raccolta,  una macchina che gira con megafono per avvisare i cittadini, un sistema retrò sicuramente poco efficace. Dopo anni di attesa finalmente il servizio è partito, adesso la differenza la devono fare i cittadini di Torremaggiore, lasciando da parte polemiche e la pigrizia, conferendo i rifiuti come indicato in seguito.

Il calendario settimanale dei ritiri (dalle 7.00 alle 13.00):

– LUNEDI’, umido più indifferenziato;
– MARTEDI’, plastica;
– MERCOLEDI’, carta;
– GIOVEDI’, umido più indifferenziato;
– VENERDI’, Vetro, Alluminio e Stagno (solo 2° e 4° venerdì del mese);
– SABATO umido più indifferenziato

diff-tm

TIPOLOGIA DEI MATERIALI DIFFERENZIABILI

UTENZE DOMESTICHE E NON DOMESTICHE:
FRAZIONE UMIDA:

(pattumella con busta biocompostabile)
A seguito dell’attivazione della raccolta separata dell’umido, i cittadini dovranno conferire, nel contenitore suddetto, i residui organici (cibo, carne, pesce, frutta e verdura, bustine da tè, fondi caffè, fiori recisi e piante, ceneri spenti di caminetti, erba e foglie, fazzoletti e tovaglioli di uso domestico, gusci della frutta secca). Cosa non conferire nello stesso contenitore: pannolini e assorbenti, stracci anche se bagnati.

INDIFFERENZIATO: (busta comune)
A seguito dell’attivazione della raccolta separata dell’indifferenziato, i cittadini dovranno conferire, nel contenitore suddetto, gli oggetti costituiti da più materiali (rasoi da barba, spazzolini, penne ecc.), gomma, giocattoli, cd, dvd, cassette audio e video, piatti e posate in plastica usa e getta, carta carbone oleata, plastificata, calze in nylon, cocci di ceramica, lampadine, pannolini e assorbenti. Cosa non conferire nello stesso contenitore: rifiuti riciclabili.

PLASTICA: (busta comune)
A seguito dell’attivazione della raccolta separata della plastica, i cittadini dovranno conferire, nel contenitore suddetto, imballaggi con simboli PE, PET, PP, PVC, PS, bottiglie per bibite, flaconi per detersivi, shampoo e dentifrici, contenitori per alimenti, confezioni sagomate, borse e sporte per la spesa di plastica, vaschette porta uova, reti per frutta e verdura, cassette per prodotti ortofrutticoli, polistirolo ad uso domestico (vaschette per alimenti), bacinelle e vaschette.

Consigli: svuotare completamente il contenuto, sciacquare e schiacciare le bottiglie nel senso longitudinale.

Cosa non conferire nello stesso contenitore: oggetti in plastica e gomma (giocattoli, grucce per abiti ecc.), custodie per cd, multicassette, dvd, videocassette, piatti e bicchieri e posta in plastica, tubi e canne per irrigazione, materiali per edilizia ed impiantistica, copertoni e camere d’aria, vasi e sottovasi, cavi elettrici, polistirolo per la protezione di oggetti ed elettrodomestici.

CARTA:(busta comune)
A seguito dell’attivazione della raccolta separata della carta, i cittadini dovranno conferire, nel contenitore suddetto, giornali e riviste, libri, quaderni, fotocopie e fogli vari, scatole per alimenti, volantini pubblicitari, corrispondenza varia, piatti e vassoi di sola carta puliti, cartoni per bevande e alimenti (tetrapak), imballaggi di detersivi.
Consigli: svuotare completamente il contenuto, e piegare accuratamente gli imballaggi per ridurne il volume..
Cosa non conferire nello stesso contenitore: carta plastificata, carta catramata, carta vetrata, cartongesso, sacchi per prodotti per l’edilizia, fazzoletti e tovaglioli di carta usati.

VETRO-STAGNO, ALLUMINIO: (busta comune)
A seguito dell’attivazione della raccolta separata della carta, i cittadini dovranno conferire, nel contenitore suddetto, lattine (bibite ed altro), scatolette per alimentin (tonno, pelati, legumi, ecc.), contenitori anche in acciaio, bottiglie ed altri oggetti
Consigli: svuotare completamente il contenuto e sciacquare.
Cosa non conferire nello stesso contenitore: taniche e barattoli per solventi e vernici, bombolette spray.

Commenti tramite Facebook

Related posts