Politica Prima Pagina 

Il Sindaco Di Iorio interviene su OPG, sicurezza,lavori pubblici,Castel Fiorentino e tuona contro l’ASL FG

Segue intervista al primo cittadino della cittadina federiciana dell’Alto Tavoliere per conoscere gli obiettivi di breve termine dell’Amministrazione Di Iorio.

costanzo diiorio

Tassazione locale, qual’è la situazione oggi?

Esprimo un giudizio positivo poiché abbiamo abbassato le tasse sui rifiuti sia ai privati che alle attività commerciali , abbiamo scelto di applicare l’aliquota TASI al 2,5 per mille sulla prima casa in un contesto molto difficile poichè ogni giorno lo Stato mette nuove tasse e noi dobbiamo venire incontro alla popolazione ma anche al pareggio di bilancio dell’Ente. Abbiamo evitato l’applicazione della massima aliquota TASI al 3,3 per mille e questo è un grande sforzo che abbiamo fatto per i torremaggioresi. Abbiamo altresì ripartito la quota residua sulle seconde case però abbiamo dato un 30% a chi affitta l’appartamento. Una manovra che giudico nel complesso equa perché abbiamo anche abbassato la quota per i capannoni commerciali.

Raccolta differenziata, a che punto siamo?

Ora abbiamo in mano il contratto, sono sei mesi che cercavamo una struttura aziendale che prendeva il nostro umido ed ora c’è. Resta anche l’attuale azienda che si occupa della raccolta. Dal 1 ottobre 2014 partendo dal quartiere San Matteo e Spirito Santo noi siamo operativi, e credo nei dieci mesi successivi di coprire tutta la città, ma ci vuole anche la collaborazione ed il senso civico dei miei concittadini. Nel frattempo la percentuale di applicazione di raccolta differenziata è aumentata e noi abbiamo evitato una sanzione che ci sarebbe costata 25 euro in più a tonnellata.

Sicurezza locale, cosa si sta facendo?

Rivolgo un appello ai miei concittadini affinché prendano consapevolezza che solo denunciando aiutano le forze dell’ordine e la Magistratura a fare il proprio lavoro. Molti casolari rurali erano stati occupati da cittadini bulgari e noi stiamo murando tutte queste strutture con il supporto della Polizia Locale e dei militari dell’Arma dei Carabinieri per evitare altri episodi. Voi non vedete inoltre che Torremaggiore è molto controllata e questo è un primo passo per ripristinare l’ordine pubblico locale, peraltro già assicurato dall’incremento di personale soprattutto dell’Arma dei Carabinieri.

OPG a Torremaggiore, ad oggi nessuna delibera regionale che eviti lo localizzazione di questa struttura, che novità ci sono?

Non ci sarà. Mi dispiace che i cittadini hanno visto questa struttura come un rischio e non come una opportunità. Sono stati male informati. Alla fine le persone che dovevano andare nell’OPG ora andranno nei Centri di Salute Mentale, che non hanno strutture di ricovero, questo si verificherà a breve.

Presidio Ospedaliero San Giacomo Torremaggiore - 4 agosto 2014 - www.torremaggiore.com
Presidio Ospedaliero San Giacomo Torremaggiore – 4 agosto 2014 – www.torremaggiore.com

Ex San Giacomo, dopo del Protocollo di Intesa siglato tra il Comune di Torremaggiore e l’ASL FG nel 2011 che avrebbe trasformato l’ex ospedale in centro poliambulatoriale e riabilitativo ad oggi che novità ci sono?

Io sono in guerra con l’ASL poiché si era impegnata con un Protocollo di Intesa a realizzare un centro poliambulatoriale con l’area riabilitativa a Torremaggiore, sarebbe stato l’unico centro in tutta la Provincia di Foggia ma ad oggi non è stato rispettato alcunchè. Si deve anche potenziare il punto di primo intervento, siamo quasi in dirittura d’arrivo per il minilab che darà maggiore autonomia a Torremaggiore e maggiore sollievo anche al pronto soccorso di San Severo che dovrà gestire un flusso più basso. L’Asl ha grandi problemi nella gestione degli ospedali di tutta la provincia, noi siamo stati declassati ma per fare il front-office adeguato agli Ospedali zonali più grandi occorre essere strutturati e quindi è bene che l’ASL si muova e dia a Torremaggiore quello che era stato concordato. Continuerò a farmi sentire affinchè venga rispettato il Protocollo.

Villa Comunale Federico II chiusa al pubblico e lavori fermi, quando riaprirà?

Prima del mio insediamento a Palazzo di Città l’Ufficio Tecnico ha commesso un errore in fase di progetto: non ha chiesto il visto della Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici. I lavori sono comunque ricominciati e spero a fine anno di terminare e di riaprire la Villa Comunale.

Dopo l’iniziativa Open Days Puglia che vedrà fino alla fine di settembre l’apertura straordinaria il sabato sera del Museo dedicato a Castel Fiorentino e dell’area riservata alle opere di Giacomo Negri cosa succede dal 1 ottobre 2014?

Il Castello rimarrà aperto ma l’unico problema è che ci saranno altri lavori per sistemare la parte di sotto, quindi gara di appalto, lavori e riapertura permanente ed io spero di fare tutto entro pochi mesi anche se sapete i tempi della burocrazia italiana quanto sono lunghi.

Parata in porta " , terracotta di Giacomo Negri - www.torremaggiore.com
Parata in porta ” , terracotta di Giacomo Negri – www.torremaggiore.com

 

Quali sono gli obiettivi prioritari da qui a fine anno?

1) Raccolta differenziata porta a porta dal 1 ottobre 2014;
2) Sistemazione dell’impianto idrico in tutta Torremaggiore, ringrazio l’Acquedotto Pugliese per la fattiva collaborazione;
3) Sistemazione delle strade rurali del nostro agro;
4) Realizzazione delle rotonde su Via San Severo per migliorare la viabilità;
5) Pulizia dei canali di scolo presenti su Via San Severo per evitare allagamenti;
6) Chiudo con la salvaguardia del sito archeologico di Castel Fiorentino, che da un anno è ufficialmente del Comune di Torremaggiore,  attraverso un bel progetto di riqualificazione che è stato inviato alla Regione; siamo in attesa dell’approvazione. Ci vorrà tempo perché la burocrazia ha tempi lunghissimi ma noi ce la stiamo mettendo tutta per velocizzare l’iter.

Fonte:  Capitanata.it – M.A.

Commenti tramite Facebook

Related posts