Prima Pagina 

Grande partecipazione cittadina alla sottoscrizione della petizione popolare per dire NO all’OPG a Torremaggiore

NO DEI CITTADINI DI TORREMAGGIORE ALLA STRUTTURA EXTRA-OSPEDALIERA PER IL SUPERAMENTO DEGLI OSPEDALI PSICHIATRICI GIUDIZIARI PRESSO IL NOSTRO EX OSPEDALE “SAN GIACOMO”!
GRANDE PARTECIPAZIONE CITTADINA ALLA SOTTOSCRIZIONE DELLA PETIZIONE POPOLARE!

castello-tm-facciata

La numerosa ed entusiastica partecipazione dei cittadini di Torremaggiore alla sottoscrizione della Petizione popolare, promossa dal Comitato cittadino,ai sensi dell’art.42 dello Statuto comunale, per l’adozione di una Delibera consiliare di indisponibilità del nostro Comune ad accogliere la suddetta Struttura presso l’ormai ex Ospedale “San Giacomo” di Torremaggiore, prevista dalla Delibera della Giunta regionale n.1793 del 1°Ottobre 2013, rappresenta la grande maturità, responsabilità e voglia di partecipazione attiva della Comunità locale, riguardo alle decisioni di maggiore rilevanza sociale. In appena due ore di tempo, presso l’Ufficio Anagrafe ed Elettorale del nostro Comune,alla presenza del Dirigente responsabile per l’autentica delle firme, circa trecento cittadini, soprattutto giovani e donne, regolarmente iscritti nelle liste elettorali del Comune, hanno sottoscritto la Petizione popolare, condividendone il relativo documento e richiesta di adozione della suddetta Delibera consiliare. E’ doveroso ringraziare tutti i dipendenti comunali addetti all’Ufficio Anagrafe ed Elettorale per l’impegno e la dedizione mostrata ed il Dirigente del Settore, dott. Fernando Valente, per la collaborazione e paziente lavoro di autentica delle firme. Con la Petizione popolare, i cittadini di Torremaggiore chiedono l’adozione di una apposita deliberazione del Consiglio comunale che dichiari la forte contrarietà alla realizzazione della Struttura sanitaria di superamento degli OPG presso il nostro ex O.P. “San Giacomo” per i seguenti validi motivi:
1)l’attivazione completa dei Servizi socio-sanitari più rispondenti alla domanda di salute dei cittadini, previsti dal protocollo d’intesa del 25/3/2011, sottoscritto tra Comune e Asl/Fg, non consente la disponibilità di spazi sufficienti alla realizzazione della suddetta Struttura;
2)i locali interessati per la suindicata Struttura sanitaria,tuttora, sono di proprietà del Comune di Torremaggiore che in precedenza ha deliberato la cessione in permuta degli stessi per la realizzazione di una Residenza Sanitaria Anziani; tale atto non si è ancora formalizzato, ragion per cui un eventuale diverso utilizzo necessita di un nuovo e condiviso protocollo d’intesa;
3)la localizzazione di tale Struttura nel Comune di Torremaggiore, che dovrebbe servire l’intero ed ampio territorio delle Province di Foggia e BAT, oltre a non produrre alcun beneficio socio-sanitario alla popolazione, non si giustifica ed è priva di senso, poiché verrebbe collocata quasi all’estremo Nord della Puglia, al confine con il Molise, in contraddizione con lo spirito della stessa legge n.9/2012, rivolta a ”favorire il più possibile la vicinanza del paziente alla propria famiglia ed al proprio contesto amicale, anche in un’ottica di riattivazione di tutta la rete sociale di accoglienza”.

Lo scopo della deliberazione del Consiglio comunale di Torremaggiore deve essere quello di indurre la Giunta regionale a revocare la delibera n.1793 del 1°Ottobre 2013, dando seguito all’impegno pubblico assunto dallo stesso Assessore regionale alla Salute di archiviare,definitivamente, l’ipotesi di realizzare la Struttura sanitaria di superamento degli O.P.G. presso il nostro ex P.O.”San Giacomo” che deve, invece, essere interessato da un serio Piano di riconversione e riqualificazione dell’offerta sanitaria, con Servizi realmente utili e più rispondenti alle esigenze delle nostre popolazioni.

Torremaggiore 12 Febbraio 2014
Il Comitato cittadino per Torremaggiore

Commenti tramite Facebook

Related posts