Politica 

Sussidi per il terzo settore: ecco i dettagli per accedere ai fondi

comune-tm-orologio

 

La Regione Puglia, nell’ambito del Programma Operativo del Fondo Sociale Europeo per il periodo 2007-2013, ha attivato quale strumento d’intervento la Sovvenzione Globale – “Piccoli Sussidi” per sostenere l’ingresso e la permanenza nel mondo del lavoro di giovani e adulti disoccupati o inoccupati, di immigrati, donne, lavoratori svantaggiati e lavoratori disabili.Destinatari delle risorse saranno le cooperative sociali, le associazioni di volontariato, le imprese sociali, le Onlus e le ONG.

«Continuiamo promuovere e sostenere iniziative di nuova e buona economia sociale, ripensando in un tempo di crisi modelli di sviluppo sostenibile – osserva Elena Gentile, assessore al Welfare ed alla Sanità – “Piccoli Sussidi” costituisce un utile strumento a disposizione del Terzo Settore pugliese per generare un nuovo protagonismo dei soggetti più fragili, un’economia fatta non solo di numeri e di utili, ma anche di persone,di difficoltà quotidiane,di fragilità. Vuol dire scegliere di leggere oltre il Pil , cercando in esso anche una misura della dignità degli individui».

L’Avviso, finanziato dal POR FSE 2007/2013 Asse II Occupabilità, dall’Asse III Inclusione Sociale e dall’Asse VI Assistenza tecnica, prevede il sostegno agli interventi per un totale complessivo di € 5.400.000,00. In particolare, le azioni previste dal bando riguardano il consolidamento delle organizzazioni operanti nell’ambito dell’inclusione sociale e lavorativa, la creazione di nuove imprese e le misure di sostegno dirette a consentire l’accesso e la permanenza nel mercato del lavoro e nelle attività di formazione di soggetti non completamente autonomi.

L’importo massimo di finanziamento richiedibile su ogni azione è di 35mila euro. Si prevedono come beneficiari finali degli interventi circa 1200 soggetti svantaggiati. Per la gestione dell’iniziativa la Regione ha individuato come Organismo intermedio l’R.T.S. “Impresa Sociale per lo Sviluppo” composto dall’Agenzia di Sviluppo della Cooperazione Sociale L’APE e Fondosviluppo.

L’Organismo Intermedio sarà supportato da una rete diffusa sul territorio regionale di cui fanno parte tra gli altri Legacoop Puglia, Confcooperative Puglia, Banca Etica, ACLI Puglia, Agci Puglia. Le istanze dovranno pervenire, presso la sede dell’Organismo Intermedio RTS L’APE – FONDOSVILUPPO, entro e non oltre le ore 16.00 del quarantesimo giorno successivo alla data di pubblicazione dell’Avviso sul Bollettino Ufficiale della Regione Puglia.

Per altre informazioni e per scaricare il bando visitare: www.sistema.puglia.it
oppure scrivere a: Sportello Imprese Comune di Torremaggiore – sportelloimprese@comune.torremaggiore.fg.it
 

Commenti tramite Facebook

Related posts